Blitz della GdF – Smantellata rete di spaccio

Dalle prime ore della mattina di giovedì 5 novembre, i militari del Comando Provinciale di Ragusa stanno dando esecuzione a un’ordinanza applicativa di misura cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Ragusa nei confronti di 5 soggetti, tutti cittadini italiani, ritenuti responsabili di aver alimentato una rete di spaccio nell’area del vittoriese. Contestualmente sono in corso 12 perquisizioni domiciliari in diverse località delle provincie di Ragusa, Napoli e Salerno, nei confronti dei soggetti indagati e di alcuni acquirenti abituali. Nel corso delle indagini, condotte dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Ragusa, durate circa 8 mesi, sono stati posti sotto sequestro in flagranza di reato, in diversi interventi, oltre 105 Kg di marijuana e 15 Kg di hashish. Tra gli episodi oggetto di investigazione emerge un tentativo di rifornimento della sostanza stupefacente, grazie a collegamenti con organizzazioni campane gravitanti sul mercato ortofrutticolo di Pagani (SA), bloccato con il sequestro del carico illecito all’atto dello sbarco del mezzo utilizzato al Porto di Messina. Complessivamente sono state denunciate alla competente Autorità Giudiziaria 18 persone ritenute a vario titolo coinvolte nell’attività di spaccio. Nella mattinata di giovedì, alle ore 12:00, presso la Sala Polifunzionale del Comando Provinciale di Ragusa in Piazza Libertà n. 6, si è tenuta una conferenza stampa per illustrare i dettagli dell’operazione, alla presenza del Procuratore della Repubblica, Dott. Fabio D’Anna e del Sost. Proc., Dott. Santo Fornasier.

di Stefano Ferrera05 Nov 2020 12:11