Pallamano: l’Andrea Licitra si iscrive alla A1 e si rinforza con i due primi arrivi

Non è stato facile, perché gli intoppi, tra preventivati e no, sono stati tanti, ma alla fine il presidente Giuseppe Girasa ha potuto annunciare che tutto era stato sistemato e che l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa aveva completato il lungo iter di perfezionamento all’iscrizione in A1. “Tutto lo staff – rivela – ha dovuto impegnarsi al massimo, superando ostacoli di vario genere: ma ormai è acqua passata, Ragusa disputerà il suo primo torneo di A1 e cercherà anche di supportare questa partecipazione con la costruzione di un movimento legato al nostro sport. Vogliamo far nascere una scuola di pallamano per giovani e giovanissimi: un progetto-sogno affidato ad istruttori di grande qualificazione, che dalla fase iniziale sta per passare allo stadio esecutivo. La pallamano è nelle condizioni di crescere, ma per farlo ha bisogno assoluto di avere il “suo”patrimonio di giovani. Riguardo al campionato, naturalmente l’entusiasmo è alle stelle, ma l’entusiasmo, pur essendo di sicuro una dotazione fondamentale, non basterà. Il passaggio di categoria impone il rafforzamento della rosa, e noi abbiamo appena superato le prime tappe di questo viaggio assicurandoci  due rinforzi. Sono il terzino destro Massimiliano Esposito, un passato nel Kelona ie nel Musile di A1, e il portiere Cris Anzaldo, preso dal Vilo Handball (Argentina) e fratello del nostro Javier, che completerà il reparto portieri insieme con lo stesso Javier e Davide Schembari. Inoltre abbiamo riconfermato il terzino sinistro Federico D’Alberti, con noi già dalla scorsa stagione. Questi i primi passi, cui seguiranno presto altri: stiamo trattando quattro elementi, e con almeno due di loro potremmo chiudere le trattative già in settimana. Sono nomi “sicuri”, che garantiscono  un contributo importante per un campionato che le previsioni vogliono più difficile che in passato: tutte le squadre si stanno rinforzando e sarà adottata un nuova formula. Noi siamo una neopromossa e ci prefiggiamo il “normale” obiettivo di chi affronta una serie superiore, la salvezza: però punteremo anche a qualche soddisfazione “aggiuntiva”. Non faccio certo pronostici: posso solo assicurare che tutti daranno il massimo e che cercheremo di far divertire i nostri tifosi”. (Nella foto in evidenza i fratelli Anzaldo, nella foto piccola il nuovo acquisto Massimiliano Esposito)

di Gianni Papa23 Giu 2017 09:06