Un altro guaio nella refezione scolastica ragusana, genitori arrabbiati al Comune

Una delegazione di genitori i cui figli frequentano strutture didattiche ragusane dotate del servizio di mensa scolastica fornito dal Comune di Ragusa, hanno incontrato questo pomeriggio l’assessore Salvatore Martorana per segnalare una cosa assai preoccupante: a quanto pare alcuni bambini avrebbero trovato nel proprio pasto della “mozzarella molto amara”, così hanno riferito. Giustamente preoccupati che si trattasse di cibo guasto, anche se, precisiamo, pare che nessun bambino abbia accusato malori, hanno pensato di riferire subito la questione all’assessore competente. Genitori molto arrabbiati, a dire il vero, dato che non è la prima volta che sul servizio di refezione scolastica comunale c’è qualcosa da ridire. Basti ricordare, per esempio, l’episodio nel quale è stata trovata una chiave inglese in un piatto servito a un bambino. L’incontro è durato pochi minuti, giusto il tempo per l’assessore Martorana di informare i genitori che la “situazione è sotto monitoraggio”. Magra consolazione per chi aspettava risposte decisamente diverse: la scissione del contratto con la ditta appaltatrice del servizio. Poco convinti, ma parecchio arrabbiati, la delegazione è andata via convinta che sia arrivato il momento di rivolgersi alla Procura della Repubblica per vederci chiaro sulla faccenda.
Nel frattempo abbiamo intervistato l’assessore Martorana, ecco il video:

di Leandro Papa11 Nov 2014 19:11

Privacy Preference Center