Reteiblea

Avis Provinciale: dopo i dati record di luglio, confermare l’eccellenza anche ad agosto e metà settembre

Avis Provinciale: dopo i dati record di luglio, confermare l’eccellenza anche ad agosto e metà settembre
Agosto 02
17:182018

Con 3405 unità di sangue raccolte a luglio 2018 (+ 205 sullo stesso mese del 2017) le Avis della provincia di Ragusa hanno stabilito l’ennesimo nuovo record, ottenendo un risultato che non si preannunciava facile, e meno ancora scontato, sulla sica dei consistenti incrementi già fatti registrare negli anni precedenti. Felicemente tagliato, quindi, il traguardo della conferma dei dati 2017 (3200 unità) auspicato dall’Avis provinciale nell’ottica del superamento delle difficoltà estive: un dato di grande significato reso possibile dal convinto e fattivo apporto di tutte le sezioni comunali, che ha consentito sia di garantire l’adeguato “livello di sicurezza” per le strutture sanitarie provinciali sia il più ampio obiettivo della programmazione regionale. Come ricorda con soddisfazione il presidente Avis provinciale dott. Gian Piero Saladino “il maggior merito va riconosciuto all’impegno e la responsabilità di donatrici e donatori, con la loro pronta e positiva risposta all’invito dell’Associazione: ma va sottolineata anche la dedizione del personale associativo e del servizio trasfusionale dell’ASP 7 di Ragusa, che hanno operato con la tradizionale professionalità in tutte le sedi”. L’impegno, sociale e collettivo, ha avuto il valido supporto della campagna promozionale “Estate 2018”, che oltre ad aver confermato la collaborazione con designer e media locali sperimentati con successo negli anni passati, vi ha aggiunto la felice sperimentazione dell’uso di canali digitali come il nuovo sito www.avisrg.it e la nuova pagina facebook di “Avis Provinciale di RG”. Di rilievo, e molto apprezzate, anche le iniziative programmate dalle singole Avis del territorio, seguite con preziosa attenzione dai media e gli esercizi commerciali sponsor. Di sicuro la soddisfazione è ampiamente, giustificata, ma per essere “completa” e toccare livelli di assoluta eccellenza comporta ancora un altro, lungo e importante impegno: superare le criticità di agosto e della prima quindicina di settembre, quando ancora i donatori in vacanza potrebbero dimenticare che “Il sangue serve sempre, specie in Estate”. Tale considerazione motiva la richiesta del direttore del Servizio Trasfusionale dell’ASP 7, dott. Giovanni Garozzo di non abbassare la guardia.”In questo senso, rinnovo l’invito ai donatori a programmare, oltre alle meritate ferie, anche la donazione (nelle varie sedi Avis o nell’autoemoteca mobile disponibile nelle località balneari.I pazienti hanno bisogno di tutti noi!”. Sulla stessa linea anche l’invito a mantenere alta la tensione rivolto ai donatori dal direttore Sanitario di Avis Provinciale Ragusa, dott. Salvatore Calabrese.

About Author

Lina Giarratana

Lina Giarratana

Related Articles