Reteiblea

Passalacqua: indovina con chi mi gioco la Coppa Italia…

Passalacqua: indovina con chi mi gioco la Coppa Italia…
Aprile 03
14:09 2016

Tanto per cambiare, e tanto per rendere più gustoso l’antipasto alla sfida di mercoledì sera al PalaMinardi, sarà Schio, vincitore 68-60 nell’altra semifinale con Lucca, a contendere alle biancoverdi la Coppa Italia nella finale in programma stasera al Pala Campagnola (ore 18), con tre fischietti donne ( Maschietto di Treviso, Marziali di Roma e Castiglione di Palermo) e la diretta su Sportitalia. Il quintetto di coach Gianni Lambruschi ha guadagnato il secondo (meritatissimo) pass consecutivo per la finale di Coppa battendo Umana Reyer Venezia in maniera molto più netta di quanto potrebbe lasciar supporre il 63-58 finale. I cinque punti di scarto non evidenziano la costante superiorità delle aquile, non soltanto nel punteggio, e non premiano come dovuto la prestazione di alto livello del gruppo, utilizzato al completo. Soltanto nelle battute finale la Passalacqua ha accusato un calo, più che comprensibile vista la caratura delle avversarie e il faticosissimo tour de force che le attende: stasera finale di Coppa, mercoledì Schio a Ragusa e domenica trasferta a Venezia: con in palio, non dimentichiamolo, oltre ad un trofeo ambito quanto prestigioso, il primo posto a fine regular season.  Il vantaggio di Rebekkah e compagne ha superato la doppia cifra per almeno trentacinque dei quaranta minuti, confermando che il lavoro del coach è recepito, e seguito, bene dalla squadra, col passare del tempo sempre più vicina completo dispiego del suo grande potenziale.

Tabellino.  Passalacqua Ragusa 63 – Umana Reyer Venezia 58 – RAGUSA: Consolini 3, Gorini 11, Valerio, Erkic 12, Ngo Ndjock, Gonzalez 2, Nadalin 8, Little 8, Brunson 16, Micovic 3. Allenatore Lambruschi.

VENEZIA: Carangelo 3, Christmas 13, Pan 2, Bagnara 2, Sandri 3, Formica 4, Ruzickova 16, Dotto, Cubaj n.e, Fontenette 15. Allenatore Liberalotto.

ARBITRI: Caruso di Pavia, Dionisi di Fabriano e Colazzo di Milano – PARZIALI: 27/11-41/27-54/39-63/58

About Author

Lina Giarratana

Lina Giarratana

Related Articles