Discutiamone .....insieme

Discutiamone .....insieme

 

anticrisi

Istituire un Tavolo permanente anticrisi e creazione di reti tra imprese: è stata questa la proposta presentata stamane dall'Assessore allo sviluppo economico Sonia Migliore ai rappresentati della Camera di Commercio, dalla Confagricoltura, Confindustria, Confcommercio Federalberghi, CNA.“L'intenzione – ha spiegato l'amministratore comunale - è quella di favorire l'aggregazione dei diversi settori delle attività economiche ( industria,artigianato, turismo e agroalimentare) per fare sistema, superando le situazioni di isolamento  creando una rete capace di accrescere la competitività delle aziende”.All'incontro odierno, svoltosi presso la sala riunioni dell'assessorato allo sviluppo economico presso il Centro direzionale comunale della zona artigianale, sono intervenuti il direttore della Confindustria, dr.ssa Giuseppina Migliorisi, il rappresentante della Confcommercio, Cesare Sorbo,  i rappresentanti della  CNA, Massimiliano Di Maria, Antonella Caldarera e Michele Arrabito (settore commercio).“Dobbiamo attivare uno strumento - ha sostenuto l'Assessore Migliore – utile a sviluppare una strategia comune per affrontare la particolare situazione economica mettendo, ad esempio, insieme le aziende locali anche di diversi settori produttivi, per accedere con maggiore forza a nuovi mercati; per fare sistema  superando le situazioni di isolamento  creando una rete capace di accrescere la competitività delle aziende”.

All'incontro odierno, svoltosi presso la sala riunioni dell'assessorato allo sviluppo economico presso il Centro direzionale comunale della zona artigianale, sono intervenuti il direttore della Confindustria, dr.ssa Giuseppina Migliorisi, il rappresentante della Confcommercio, Cesare Sorbo,  i rappresentanti della  CNA, Massimiliano Di Maria, Antonella Caldarera e Michele Arrabito (settore commercio).

“Dobbiamo attivare uno strumento - ha sostenuto l'Assessore Migliore – utile a sviluppare una strategia comune per affrontare la particolare situazione economica mettendo, ad esempio, insieme le aziende locali anche di diversi settori produttivi, per accedere con maggiore forza a nuovi mercati; per fare tutto questo è fondamentale il coinvolgimento delle associazioni di categoria”.

I presenti all'incontro hanno manifestato estremo interesse al progetto, così come pieno sostegno all'iniziativa è stato espresso all'Assessore Migliore anche dal Presidente della Camera di Commercio dr. Sandro Gambuzza, non intervenuto però all'incontro per sopravvenuti impegni.

I rappresentanti delle diverse organizzazioni di categoria hanno colto altresì l'occasione del confronto odierno per chiedere all'Assessore Sonia Migliore di  promuovere una conferenza di servizio per affrontare alcune emergenze che si stanno presentando in particolare ad Ibla e Marina di Ragusa. Alla stessa che si terrà giovedì 21 giugno, alle ore 10, presso la sede dell'assessorato, saranno invitati gli assessori ai lavori pubblici, ai trasporti, ai centri storici alla polizia municipale, all'ambiente nonché di dirigenti competenti per le stesse materie.

Il prossimo incontro del Tavolo permanente anticrisi è fissato invece per  martedì 26 giugno, alle ore 10.      

 

 

 


Modica, ambulante investe ispettore polizia locale

Modica, ambulante investe ispettore polizia locale

don giugginuVoleva assolutamente accedere nell'area del mercato merceologico di Piazzale Caitina nonostante non avesse alcuna autorizzazione. Al diniego della polizia locale ha investito volontariamente un ispettore provocandogli lesioni. Protagonista un anziano venditore ambulante di gelati, il noto don Giugginu, re dei gelati, Giorgio Di Rosa, 83 anni. L'uomo si era presentato all'ingresso dell'area adibita al mercato pretendendo di potere accedere nonostante non avesse presentato alcuna istanza per essere inserito nella lista degli aventi diritto. Quando di operatori della polizia locale hanno fatto presente che non era possibile autorizzarlo giacchè i parcheggi erano stati tutti assegnanti, l'interessato ha insistito veementemente, è salito sul suo veicolo adibito al trasporto e alla vendita di gelati, ha messo in moto ed ha avviato il mezzo urtando ripetutamente contro un ufficiale della polizia municipale. Solo la prontezza di un collega di quest'ultimo che è riuscito a rimuovere le chiavi dal cruscotto e, quindi, a bloccare il veicolo, ha evitato che la situazione si complicasse ulteriormente.
Leggere di più


Minardo (PdL): "Scontro interno finito a tarallucci e vino"

Minardo (PdL): "Scontro interno finito a tarallucci e vino"

Nino MinardoQuel che è successo in questi giorni all'interno del Popolo della Libertà non è piaciuto al deputato nazionale Nino Minardo che, in un comunicato, reputa il documento firmato dal capogruppo all'Ars Leontini e dal coordinatore regionale Castiglione, la conclusione di un dibattito che ha generato «posizioni poco chiare che aggiungono confusione ad un quadro già parecchio frastagliato e carente di proposte reali rispetto alle difficoltà oggettive a cui i siciliani sono sottoposti quotidianamente».
Secondo Minardo «si rischia di dare l'impressione che quello che si preannunciava come uno scontro epocale, sia finito 'a tarallucci e vino' secondo un'inveterata e deleteria tradizione mai (purtroppo) scomparsa. Vuol dire che c'è chi continua ad anteporre i suoi interessi a quelli generali. E non va bene! Oggi più che mai».
Ed ancora Minardo si dice «deluso da comportamenti che dovrebbero essere votati al radicale cambiamento di sistema e che invece ricalcano le storture del passato, punite chiaramente dal popolo siciliano».

Leggere di più


Festa del "Cambio di cintura" alla Basaki

Festa del "Cambio di cintura" alla Basaki

BasakiNel cortile antistante l'Asd Basaki di via Martoglio, uno tra gli appuntamenti più attesi per il mondo della arti marziali della nostra provincia: la tradizionale festa del "Cambio di cintura", con la consueta "compagnia" di simpatiche iniziative collaterali. Oltre centocinquanta giovanissimi judoka, che avevano preso parte ai corsi invernali Basaki tenuti dal maestro Salvo Baglieri, si sono riuniti (col canonico, molto numeroso "contorno" di entusiasti genitori e parenti), per festeggiare la conclusione della stagione e salutare il superamento di un altro, significativo passaggio del "cursus honorum" che era stato messo a punto per loro dal qualificato gruppo di istruttori e dallo staff tecnico Basaki. Sempre molto gradita la partecipazione, ormai tradizionale, della campionessa olimpionica Ylenia Scapin che, attraverso le sue numerose presenze ai corsi ha fornito il contributo della sua limpida classe e della sua straordinaria esperienza agonistica maturata ai massimi livelli mondiali.

Leggere di più


Un dolore composto e silenzioso saluta Paolo Garofalo

Un dolore composto e silenzioso saluta Paolo Garofalo

Camera-Ardente-Paolo-Garofalo-4-300x177Una camera ardente composta e silenziosa quella approntata nella sala consiliare di Palazzo San Domenico che nel giorno della Santa Pasqua ha ospitato il feretro con il corpo di Paolo Garofalo il vice Sindaco della Città immaturamente scomparso ieri. Rappresentanti delle istituzioni, Il Sindaco, Antonello Buscema, il Presidente del Consiglio Comunale, Carmelo Scarso, il parlamentare regionale Riccardo Minardo,assessori e consiglieri comunali, parenti, amici, conoscenti e tanti, tanti cittadini che hanno voluto porgere l’ultimo saluto al politico, all’amico e al professionista Paolo Garofalo rivolgendo condoglianze alla famiglia presente in questo momento di commozione aperto alla Città. Sarà un’apposita seduta del consiglio comunale a tratteggiare il ricordo di Paolo Garofalo nel mentre una sede pubblica sarà intitolata all’amministratore scomparso. Il feretro ha sostato cinque ore nella sala consiliare sino alle 21.oo di questa sera; dopo il trasferimento nella chiesa di San Giorgio, dove domani alle 10.00 è stata fissata la Santa Messa.


Cava Gonfalone sarà solo associata al pensiero di un grande artista come John Lennon nel rispetto della tradizione

Cava Gonfalone sarà solo associata al pensiero di un grande artista come John Lennon nel rispetto della tradizione

ragusasotterraneaombraNegli ultimi giorni sono stati mossi rilievi all’Amministrazione Comunale in alcuni ambienti della città e da parte di cittadini circa una presunta intitolazione della Cava Gonfalone a John Lennon. “Nonostante le precisazioni che ho reso nel corso di alcune reti televisive – dichiara il Sindaco Nello Dipasquale – la persistenza di queste voci mi induce a pensare che si tratti non solo e non tanto di disinformazione ma soprattutto di strumentalizzazione e di una campagna denigratoria creata artatamente. Ribadisco pertanto che chi ha pensato, in buona fede, ad una nuova intitolazione è incorso in un equivoco”.“Nel sito internet del Comune infatti – continua il primo cittadino – è rintracciabile la deliberazione della Giunta Municipale n. 428 del 10.11.2011 che non parla di intitolazione bensì di “dedica”, termine che si differenzia dal primo sia dal punto di vista etimologico sia dal punto di vista terminologico e tecnico.
Leggere di più


La “Pasquetta Verde” impegna i volontari nella prevenzione

La “Pasquetta Verde” impegna i volontari nella prevenzione

images10Il CODACONS, nelle 9 province siciliane , domani Lunedì dell’Angelo organizzza la la “Pasquetta Verde” che vede, come al solito, l’impegno di volontari che in Sicilia si adopereranno per prevenire i possibili incidenti e incendi che in simili occasioni possono aver luogo e rovinare una delle più spensierate giornate dell’anno. Il filo conduttore dell’iniziativa, dice Francesco Tanasi, Segretario Nazionale del CODACONS, sarà lo sviluppo e la diffusione di una vera e propria cultura ambientalista, perchè la manifestazione deve essere una occasione per riflettere sul significato che la natura e la salvaguardia dell’ambiente hanno per ciascuno di noi. I volontari-specialisti controlleranno i luoghi di maggiore affluenza per evitare incidenti, incendi e tutto quanto possa recare danno alle persone e alla natura: l’esperienza dimostra infatti che spesso si verificano fatti spiacevoli a causa dell’incuria e della non osservanza delle più elementari norme di prudenza. E’ per tutti doveroso tenere presente che il rispetto della natura è condizione essenziale per usufruire in maniera adeguata per il bene di tutti e per preservare un patrimonio appartenente all’intera collettività. Basta con le abitudini di accendere fuochi ove capita: il pericolo di incendi per autocombustione è in agguato; basta con l’incuria e l’abbandono dell’immondizia li dove si è trascorsa la giornata


Modica ricorda Paolo Garofalo: Niente spari per la festa

Modica ricorda Paolo Garofalo: Niente spari per la festa

vasa-vasaProclamato il lutto cittadino per lunedì 9 aprile p.v. giorno dei funerali del vice Sindaco, Paolo Garofalo, prematuramente scomparso questa notte nella sua casa di c.da Rocciola lasciando sbigottiti quanti lo hanno conosciuto e apprezzato per le sue doti umane, politiche e professionali. Domami pomeriggio dalle 16.00 alle 21.00 sarà allestita la camera ardente nella sala consiliare di palazzo San Domenico in quella stessa sala dove Paolo Garofalo svolse per oltre due anni l’ufficio di Presidente del consiglio comunale. Domani giorno di Pasqua, nella ricorrenza della Madonna Vasa Vasa, non ci saranno spari di bombe e un minuto di preghiera di raccoglimento si svolgerà subito dopo il bacio di Piazza Monumento alle ore 12.00. I funerali si terranno lunedì 9 aprile alle ore 10.00 nella Chiesa di San Giorgio. Il sindaco Antonello Buscema e tutti gli assessori del Comune di Modica, nel condividere il peso, lo sconforto, il dolore della famiglia per l’improvvisa scomparsa di Paolo Garofalo, si legge nel messaggio del Governo della Città, lo vogliono ricordare come vice sindaco, assessore e amico per la passione, l’impegno e i valori con cui ha quotidianamente lavorato per il bene della comunità modicana. Lo spirito, l’entusiasmo, il sorriso con cui Paolo ha interpretato la sua azione politica, oltre a restare nella memoria dei concittadini, per noi saranno sempre d’esempio nel proseguire la missione che avevamo intrapreso insieme.


La settimana santa a Ragusa

La settimana santa a Ragusa

LAddolorata-dinanzi-al-DuomoLa fede e il dolore. Nelle giornate della Passione del Signore. Giornate dedicate al silenzio e alla devozione. In attesa della festa della Resurrezione. Questi elementi hanno contrassegnato ieri sera il maestoso incedere, all’uscita del Duomo di San Giorgio, sino a raggiungere la piazza antistante, della solenne processione del Venerdì santo animata da centinaia di fedeli. I simulacri del Cristo morto e dell’Addolorata hanno fatto rivivere, ieri sera, uno dei riti religiosi più antichi della città di Ragusa. Tra due ali di devoti, ciascuno con in mano i ceri votivi, accompagnati dal suono immerso nella mestizia della banda musicale “San Giorgio”, il Cristo morto e l’Addolorata, l’uno dinanzi all’altra, hanno proceduto lungo via Arezzo sino a raggiungere, attraversando via XI febbraio, piazza della Repubblica e quindi la chiesa delle Anime sante del Purgatorio. Poi la solenne processione, passando per via del Mercato e via Orfanotrofio, si è spostata sino a raggiungere piazza Odierna, facendo ritorno, attraverso corso XXV aprile e piazza Pola, in piazza Duomo. Il gran numero di fedeli, in notevole crescita rispetto agli scorsi anni, ha reso ancora più significativo un rito religioso che a Ibla viene celebrato da secoli e che ha fatto rivivere il dolore della Madonna legato alla crocifissione e allamorte di Gesù Cristo. La Settimana Santa a Ragusa Ibla ha dunque vissuto un’altra delle fasi più suggestive e cariche di fascino e tradizione di questi ultimi giorni, mettendo in evidenza i momenti di alta spiritualità che hanno caratterizzato questa come le altre processioni tenutesi in occasione delle “Quarantore di adorazione”, animate dalle confraternite del quartiere barocco. Le cerimonie pasquali, intanto, proseguono anche oggi, 7 aprile, Sabato santo, con la celebrazione dell’Ora della madre, alle 18, presso la chiesa madre di San Giorgio. Alle 22, al Duomo di San Giorgio e alla chiesa di San Tommaso, la veglia pasquale e, a seguire, la santa messa. Domani, giorno di Pasqua, le messe saranno celebrate al Duomo, alle 11 e alle 12, e a San Tommaso, alle 12 e alle 18. La santa messa solenne, infine, è prevista al Duomo di San Giorgio alle 19.


Muore improvvisamente Paolo Garofalo v.sindaco di Modica

Muore improvvisamente Paolo Garofalo v.sindaco di Modica

Paolo-GarofaloE’ morto improvvisamente questa notte, Paolo Garofalo, il vice sindaco della città di Modica. Poco più che quarantenne Paolo era molto conosciuto in città per la sua attività professionale, era veterinario, e politica. Da poco, dopo essere stato per parecchio tempo presidente del consiglio comunale di Modica, nell’ultima giunta Buscema, era stato chiamato a rivestire il ruolo di assessore al turismo e Vice Sindaco. In questi giorni era particolarmente impegnato nella preparazione delle manifestazioni pasquali che, ogni anno, richiamano centinaia di turisti. Garofalo ieri sera aveva partecipato alle processioni del Venerdi Santo e poi intorno all’una e mezza, la moglie ha capito che stava accadendo qualcosa e immediatamente ha chiamato il 118. I medici dell’ambulanza dotata delle attrezzature idonee, appena giunti hanno tentato più volte ma invano di rianimarlo. Le cause del decesso sono da imputarsi probabilmente ad un infarto. A quanto pare Paolo soffriva fin da piccolo di problemi cardiaci. Nei gironi scorsi, chi vi scrive, si era più volte sentito con Paolo Garofalo per organizzare la presenza a Modica di un fotografo di una importante rivista di viaggi a livello internazionale. Sempre disponibile aveva anche in questo caso risolto ogni difficoltà. Anche la nostra Silvia Crepaldi l’aveva incontrato per intervistarlo sulla festa della Madonna Vasa Vasa e come sempre, nel suo ufficio a Palazzo San Domenico, ha mostrato la sua grande cordialità accogliendola con un sorriso e i modi gentili di sempre. I funerali si celebreranno lunedì mattina alle 10 nel Duomo di San Giorgio. Alla moglie e ai figli le condoglianze della nostra redazione.