Reteiblea

Venera Padua sul progetto di caseificazione che coinvolge il carcere di Ragusa: “apprezzo la sinergia sviluppata per fare in modo che oltre alla detenzione ci sia anche rieducazione”

Venera Padua sul progetto di caseificazione che coinvolge il carcere di Ragusa: “apprezzo la sinergia sviluppata per fare in modo che oltre alla detenzione ci sia anche rieducazione”
giugno 30
10:44 2016

In un Paese come l’Italia, con una situazione carceraria sempre ai limiti del collasso (per svariate ragioni), è sempre più importante porre l’attenzione sui programmi e le attività volte ad incoraggiare positivamente quei detenuti seriamente intenzionati a riprendere il loro posto in società, attendendo il termine della pena.

In tal senso, è incoraggiante sapere che anche il carcere di Ragusa è stato coinvolto da un progetto produttivo, quale appunto quello di caseificazione promosso dal Rotary. A proposito di esso, si è espressa a favore la senatrice Venera Padua: “ho seguito e sto seguendo con grande interesse il progetto sulla caseificazione realizzato dal Rotary Hybla Herea di Ragusa in collaborazione con i vertici della casa circondariale di contrada Pendente e con alcune aziende che hanno creduto nell’iniziativa. Non solo detenzione, dunque, ma anche e soprattutto rieducazione. È questa la strada che occorre perseguire”.

La senatrice elogia la sinergia sviluppata tra il club e l’istituto diretto da Giovanna Maltese: “grazie alla collaborazione e al supporto reciproco si vuole dare vita a un percorso destinato anche a sostenere le fasce deboli tra l’altro puntando i riflettori dell’attenzione su una vocazione caratteristica della nostra zona, quella della caseificazione. È stato davvero fatto, in fase di programmazione, un bel lavoro. E sono certa che si otterranno dei risultati molto interessanti”.

Articoli simili