Reteiblea

Tre volte “Meraviglia!”… a Monterosso con gli artisti di strada

Tre volte “Meraviglia!”… a Monterosso con gli artisti di strada
luglio 19
10:35 2017

È arrivato il momento per la terza edizione del Festival “Meraviglia!”, la manifestazione che vedrà esibirsi vari artisti di strada a Monterosso Almo. Il festival si terrà questo sabato (22 luglio) a partire dalle 21:00 presso il sagrato della Chiesa di San Giovanni e la piazza omonima.

Ecco il programma del Meraviglia: si comincia con la compagnia Circo Ramingo che metterà in scena una serie di numeri favolosi e coinvolgenti, vero e proprio incontro tra arti circensi e teatro di strada, conditi da una buona dose di humour e visual comedy.

Presente anche la compagnia Bellavista, con “Menù del giorno”, uno spettacolo di giocoleria comica con la tipica atmosfera di una trattoria italiana. Numeri di abilità e scenette si susseguono come le portate di un pasto per incuriosire ed “abbuffare” di emozioni il pubblico.

A seguire, Enzo Scandurra ed il “Criptozoo”: mostri, alieni, creature leggendarie e strani esseri si avvicenderanno davanti al pubblico, per cui insceneranno delle danze che si preannunciano particolari e spettacolari.

Spazio poi a Fabiola Branca, che con “Ontheroad” porterà in scena la sua performance di disegni che prendono forma sui marciapiedi, sulle strade e le piazze, con materiali impermanenti come i gessetti. Un modo per “colorare” il centro storico di Monterosso Almo e renderlo ancora più suggestivo.

A completare l’elenco degli ospiti, Quinto e Martina Italiano, padre e figlia artisti di strada i cui spettacoli abbracciano le tecniche del mano a mano, l’acrobatica, il verticalismo e l’acrobalance, per regalare al pubblico suggestioni uniche tramite l’eleganza, la leggerezza e la complicità.

La parola all’arciprete Marco Diara, organizzatore del Festival Meraviglia: “c’è tutto quanto basta, e naturalmente anche di più, per trascorrere una serata divertente, interessante, spensierata. Gli ingredienti li abbiamo inseriti, adesso mancano soltanto i visitatori e per questo vi chiediamo di venirci a trovare. Non ve ne pentirete assolutamente”.

Articoli simili