Reteiblea

Se non ci costa niente! Ma occorre rivedere tante cose.

Aprile 17
19:17 2013

treno-regionale Come ogni anno torna il tormentone del Treno Barocco che l’on Bono, presidente della provincia di Siracusa ( loro hanno un presidente noi no) considera una cosa eccezionale.  Noi siamo di diverso avviso ma è inutile combattere contro i mulini a vento e  quindi lasciamogli  l’illusione che il treno così come è studiato serva per il turismo. Noi diciamo però se non costa nulla ben venga ma se si deve investire del denaro è necessario organizzarlo  diversamente.   Intanto stamane si è tenuto presso l’assessorato regionale alle Infrastrutture e Trasporti, un importante incontro tra l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Antonio Bartolotta, l’assessore regionale alla Cultura Mariarita Sgarlata, il Presidente della Provincia Regionale di Siracusa on. Nicola Bono ed i rappresentanti della Provincia Regionale di Ragusa e dei Comuni del Val di Noto, oltreché dei rappresentanti di Trenitalia e di alcuni parlamentari regionali ragusani.

L’incontro, convocato dall’assessore Bartolotta, è nato su richiesta del Presidente Bono per discutere delle problematiche legate ai trasporti della Sicilia Sud Orientale e in particolare per il ripristino della riuscita iniziativa del “Treno Barocco”.

Il Presidente Bono ha dichiarato: “Dopo avere più volte scritto all’assessore regionale alle Infrastrutture ed ai Trasporti, mi sono incontrato con l’assessore Bartolotta lo scorso 26 marzo. In quella sede ho rappresentato le problematicità sia del trasporto pubblico locale su strada che ferroviario ed in particolare ho sollecitato il ripristino del “Treno Barocco”, importante, oltre che riuscita iniziativa di promozione e fruizione delle bellezze culturali e paesaggistiche delle Province di Siracusa e Ragusa sull’asse dei Comuni del Val di Noto. Ringrazio, quindi l’assessore Bartolotta, non solo per la tempestività con cui ha riscontrato le mie richieste, ma anche per avere organizzato un importante incontro mettendo attorno allo stesso tavolo tutti i protagonisti interessati al ritorno dell’importante iniziativa turistico-culturale del “Treno Barocoo”. L’incontro è stato proficuo, e costituisce una positiva premessa per la felice conclusione dell’aspettativa di ritornare a fornire un servizio di collegamento ferroviario a scopi turistici già a partire dall’anno in corso, relativamente a tutte le domeniche comprese tra il Primo giugno e il 31 agosto 2013.

Gli assessori Bartolotta e Sgarlata, a conclusione dell’incontro, nel ribadire il loro orientamento favorevole al ripristino dell’importante servizio, hanno chiesto ai rappresentanti delle Ferrovie dello Stato, l’esatta quantificazione dei costi ed hanno rinviato la riunione a breve per l’assunzione delle relative determinazioni, non appena saranno acquisiti gli elementi di natura tecnica ed economica. Da parte mia, ho ribadito all’assessore Bartolotta l’esigenza di mettere mano al più presto, anche ad una modifica degli orari del trasporto pubblico locale, per adeguarli ad una fruizione maggiormente sensibile alle modalità turistiche così come contenuto in uno specifico progetto elaborato già lo scorso anno dalla Provincia Regionale di Siracusa grazie alla collaborazione ed all’ausilio tecnico del professore Matteo Ignaccolo dell’Università di Catania, esperto di mobilità e trasporti ed estensore  dell’apposito Piano allegato al Piano Territoriale Provinciale redatto dal nostro Ente”.

Articoli simili