Reteiblea

Scoppola casalinga per l’H.C. Ragusa nella prima giornata della serie B di hockey su prato

Scoppola casalinga per l’H.C. Ragusa nella prima giornata della serie B di hockey su prato
marzo 20
13:33 2018

Parte male il campionato di serie B (in teoria nuova formula, in effetti nel rispetto della tradizione e della logica) per l’Hockey Club Ragusa guidato da V. Tumino, battuto nettamente (0-5) sul sintetico del N. Colajanni dal Valverde Catania. I catanesi erano annunciati molto forti, oltre che con tanto di argentino, e hanno dimostrato sul campo il buon diritto al pronostico favorevole: tuttavia, questo non nega che l’undici ragusano, con quattro importanti assenze, abbia “contribuito” con una prestazione nettamente inferiore alle attese. Senza dubbio le due reti incassate nel primo quarto d’ora (una delle quali, almeno, parecchio evitabile) hanno condizionato in negativo il resto della gara dei gialloneri, che comunque, poco alla volta e con evidente fatica, erano riusciti a riprendersi nelle fasi finali del primo tempo, che li avevano finalmente visto esprimersi con una certa efficacia. Il buon periodo era proseguito nei primi minuti della ripresa, anche se le difficoltà nel costruire, seguite inevitabilmente dalle difficoltà nel concludere le azioni, avevano impedito di mettere a segno la rete che avrebbe riaperto l’incontro. Logico, quindi, che gli esperti catanesi, superato indenni l’unico momento difficile (neppure troppo), abbiano ripreso a imporre il loro gioco contro padroni di casa sempre più nervosi e demoralizzati, fino a segnare altre tre reti. L’errore di capitan Murè sul rigore in chiusura, oltre a negare anche il contentino della rete della bandiera, dava la riprova conclusiva di una giornata storta dal principio alla fine. Ricordato il buon esordio del giovane portiere Simone Sampietro, mandato in campo dal tecnico ragusano nell’ultimo quarto d’ora, resta solo da guardare avanti e puntare già domenica all’immediata riscossa domenica in casa della Raccomandata Giardini, battuta nella prima giornata dal Messina: terzo (pericoloso) pretendente a uno dei due posti che valgono l’accesso ai play off per la A2.

Articoli simili