Reteiblea

Scicli e il caso Truncafila, l’associazione StartScicli ricevuta all’ARS

Scicli e il caso Truncafila, l’associazione StartScicli ricevuta all’ARS
aprile 07
13:06 2016

Continua a tener banco a Scicli la spinosa questione riguardante contrada Truncafila, la quale verrebbe destinata ad accogliere una discarica. In merito a questo velenoso argomento, martedì si è tenuto un incontro presso la IV Commissione Territorio e Ambiente dell’ARS tra l’associazione StartScicli, il CAS e la Triade Commissariale.

L’associazione StartScicli è stata fra i primi soggetti a sottolineare l’importanza del caso Truncafila: in occasione del convegno tenutosi a Scicli lo scorso novembre 2015, avente come titolo “Naturalmente. Interpretazioni Ambientali”, l’associazione aveva presentato agli onorevoli Giorgio Assenza e Giampiero Trizzino l’intenzione di voler presentare una modifica alla legge 49/2012 sul ripristino del limite di 5 Km come distanza minima di una discarica di qualsiasi tipo dal perimetro dei centri abitati (oggi tale limite è posto a 3 km).

Ribadendo fermamente l’impegno per la tutela e la salute del territorio e dei cittadini, questa la richiesta avanzata a chiusura dell’intervento presentato dal presidente di StartScicli, Danilo Demaio“siamo qui per chiedervi, a tutela del nostro territorio e non solo, di mettere in primo piano la salute dei cittadini e dimostrare agli stessi che la politica è vicina ed al servizio dei Cittadini, e di prendere in carico la nostra richiesta supportata da alcuni onorevoli facenti parte di questa commissione, e portarla in discussione davanti all’assemblea Regionale, in modo da attuare la richiesta di modifica alla Legge n°49/2012 che modifica l’art. 17 co. 3 ex legge 9/2010 portando la distanza da 5 a 3 km delle discariche dalla perimetrazione del centro abitato, riportando tale distanza, quindi, agli originari 5 km che seppur insufficienti, consentono una maggiore tutela della salute dei cittadini.”

Rassicurazioni infine sono state date sia da tutti i partecipanti alla tavola rotonda sia dal presidente della IV commissione, onorevole Maria Leonarda Maggio, che si farà lei stessa portavoce presso il governo regionale di quanto discusso in sede e soprattutto porterà in sala d’Ercole la discussione al ddl presentato per mezzo dell’onorevole Assenza circa il ripristino delle distanze dai centri abitati dei siti di discarica

Articoli simili