Reteiblea

Sauro 100 : 100 porti per 100 anni di storia

Sauro 100 : 100 porti per 100 anni di storia
ottobre 20
11:36 2017

E significativo il sottotitolo che dà l’indicazione esatta dello spirito che anima l’iniziativa organizzata e realizzata per commemorare, attraverso un viaggio per mare che abbraccia idealmente tutta l’Italia, la figura di Nazario Sauro (Capodistria 20 settembre 1860 – Pola 10 agosto 1916), personaggio simbolo della storia patriottica italiana.
Il progetto, ideato e realizzato dall’Ammiraglio Romano Sauro, nipote dell’eroe marinaio, si inquadra nell’ambito delle commemorazioni organizzate a livello nazionale per ricordare il centenario della Prima Guerra Mondiale, muovendo dalla ricorrenza dei 100 anni dalla morte del Tenente di Vascello Nazario Sauro, che fu catturato dagli austro-ungarici presso lo scoglio della Galiola a seguito dell’incagliamento del sommergibile “Giacinto Pullino”, sul quale si trovava in missione, e successivamente giustiziato nel carcere-fortezza di Pola.
Un viaggio in barca a vela, quindi, che, partito da Sanremo il 4 ottobre dello scorso anno, toccherà 91 porti italiani e 9 porti esteri in Grecia (Corfù), Albania (Durazzo), Montenegro (Cattaro) e, naturalmente, alcuni porti istriani e dalmati (Lussinpiccolo, Abbazia, Pola, Rovigno, Parenzo e Capodistria), per concludersi a Trieste ai primi di ottobre del 2018, in concomitanza con la 50^ edizione della Barcolana, storica regata internazionale di vela che raccoglie ogni anno migliaia di barche provenienti da tutte le parti del mondo e in corrispondenza di altre due ricorrenze significative:
i 100 anni dalla conclusione della Grande Guerra (4 novembre 2018) e i 100 anni dell’impresa di Luigi Rizzo e Giuseppe Aonzo a Premuda (10 giugno 2018), data scelta per la Festa della Marina Militare Italiana.
Oltre al significato celebrativo, il progetto ha anche una connotazione socio-culturale ben precisa: Promuovere il recupero di storie, racconti e luoghi della memoria, che ben si inquadrano nel processo di costruzione dell’identità europea e della nostra storia nazionale, stimolando la riflessione su quei “profondi sentimenti di giustizia, di libertà e di solidarietà” menzionati dal Presidente Mattarella in occasione della ricorrenza dei 100 anni dalla morte di Nazario Sauro, giustiziato a Pola dagli austriaci
il 10 agosto 1916.
Il progetto SAURO100, che in Sicilia ha ottenuto il prestigioso premio Trofeo del Mare – Uomini e Storie 2017 conferitogli a Pozzallo il 29 luglio 2017 – farà sosta in 23 porti e città siciliane. Dopo aver toccato diversi porti della Regione (Messina, Milazzo, Lipari, Patti Marina, Termini Imerese, Palermo, Castellammare del Golfo, Trapani, Marsala, Mazara del Vallo, Pantelleria, Lampedusa, Sciacca, Agrigento-San Leone e Licata) farà sosta anche a Pozzallo (27-31 ottobre), Marzamemi (31
ottobre-5 novembre), Siracusa (5-8 novembre), Augusta (8-12 novembre), Catania (12-15 novembre),
Giarre – Riposto (15-18 novembre) e Taormina (18-19 novembre), prima di proseguire il suo viaggio
verso la Calabria ionica.
In ogni porto – o città vicina – saranno organizzati incontri con le scolaresche con presentazione della conferenza sul tema “La Grande Guerra sul mare” raccontata attraverso la storia del marinaio Nazario Sauro1 , anche con lo scopo di far conoscere lo sport in generale e quello nautico, in particolare, a partire dal contesto specifico legato alla Prima guerra mondiale.  La conferenza è parte del più ampio progetto “Il mare e lo sport raccontano la Grande Guerra” che è stato selezionato
tra le iniziative culturali commemorative della Grande Guerra, di cui al Bando Grande Guerra del 30 dicembre 2014, indetto dalla Struttura di Missione per gli Anniversari di Interesse Nazionale, che fanno capo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, classificandosi 76° a livello nazionale su più di 800 progetti. Progetto SAURO 100 https://www.facebook.com/SAURO100 – Email: saurocento@gmail.com Saranno inoltre organizzate alcune serate per la presentazione del libro “Nazario Sauro. Storia di un marinaio”, scritto da Romano Sauro con suo figlio Francesco, durante le quali l’autore, oltre a comunicare le sensazioni e il coinvolgimento famigliare che lo hanno portato ad approfondire la figura di Nazario Sauro – suo nonno paterno – attraverso ricerche effettuate in musei, biblioteche e nell’archivio di famiglia, guiderà gli ascoltatori a comprendere come la “Storia siamo noi” e come si possa approfondire ed amare la storia partendo dalle esperienze familiari. I partecipanti potranno acquistare il libro, del quale è stata curata recentemente un’edizione speciale
in occasione del centenario della morte di Nazario Sauro, al termine delle conferenze e degli incontri.
I diritti d’autore saranno devoluti all’Associazione “Peter Pan Onlus” che offre gratuitamente, a Roma, accoglienza e servizi alle famiglie di adolescenti e bambini malati di cancro, provenienti da  tutta Italia e da varie parti del mondo.
Per quanto riguarda il programma degli eventi organizzati a Pozzallo, la scaletta prevede, alle 16, la partenza da Pozzallo delle imbarcazioni della Guardia Costiera, della barca-scuola “Ragusa 1” dell’Istituto Nautico di Pozzallo e di quelle dei Soci della Sezione L.N.I. di Pozzallo per accogliere la “Galiola III” al largo e scortarla fino in porto. Sabato 28, alle 11.00, corteo e deposizione di una corona al monumento ai Caduti del Mare. Il pomeriggio alle 16, presentazione del libro presso lo Spazio Cultura “Meno Assenza”.  Domenica 29 ottobre, alle 11, cerimonia ufficiale di consegna dell’imbarcazione “Ragusa 1” all’Istituto Nautico di Pozzallo. Il giorno successivo, lunedì 30 ottobre, l’Amm. Sauro sarà in visita proprio all’Istituto Nautico per tenere la conferenza sul tema “Nazario Sauro e la Grande Guerra sul
Mare”, che sarà seguita dalla consegna degli attestati della partecipazione ai progetti di alternanza scuola – lavoro che hanno coinvolto gli studenti. Nel pomeriggio, visita al “Galiola III” e, se possibile, una breve uscita in mare lungo la costa

Articoli simili