Reteiblea

Sabato 18, vecchie canzoni napoletane e operetta nel nuovo appuntamento della stagione concertistica al “Don Bosco”

Sabato 18, vecchie canzoni napoletane e operetta nel nuovo appuntamento della stagione concertistica al “Don Bosco”
novembre 14
14:34 2017

Sabato 18 alle 20.30, al Teatro Don Bosco, fascinoso mix tra vecchie (splendide) canzoni napoletane e operetta francese di Offenbach (autore del famoso Can Can) per il nuovo evento della 23. Stagione Concertistica Internazionale “Melodica”, patrocinata dall’assessorato allo spettacolo del comune. La nuova proposta della direttrice artistica Diana Nocchiero prevede l’esibizione della  soprano Ilaria Iaquinta, accompagnata al pianoforte da Giacomo Serra: coppia straordinaria come il loro concerto “Les bouffes napolitains”. Il doppio omaggio franco-partenopeo alla grande musica unisce, con risultati indimenticabili, la meravigliosa voce di Ilaria, vincitrice di vari concorsi internazionali, con la perfezione esecutiva di Giacomo, maestro di sala e pianista d’orchestra del “San Carlo” di Napoli. Due parole sui protagonisti della serata. Ilaria Iaquinta, dopo il diploma in canto lirico al conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli e il perfezionamento con maestri del calibro della grandissima soprano Mirella Freni, si è laureata in Conservazione dei beni culturali. Tra le sue tante esibizioni in prestigiose istituzioni e festival in Italia e all’estero e le tante collaborazioni, ricordiamo quelle con la Fondazione Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Rendano di Cosenza e il Teatro Verdi di Trieste: nel curriculum anche l’Opera-film in mondovisione “Traviata a Paris”, diretta da Zubin Metha con la regia di Giuseppe Patroni Griffi, e la diretta per RAI – Radio nella trasmissione Piazza Verdi. Il maestro Giacomo Serra si è diplomato in pianoforte al Conservatorio “G. Verdi “di Milano con Riccardo Risaliti, laureandosi poi in musicologia all’Università di Venezia. Vincitore di molti concorsi pianistici, dal 1995 maestro di sala e pianista d’orchestra del “San Carlo”, ha collaborato con direttori di fama mondiale come  Giuseppe Sinopoli, Mitislav Rostropovich, Gustav Kuhn e molti altri, è stato maestro di sala all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e solista con l’orchestra Scarlatti di Napoli. Docente al  Conservatorio di Avellino, ha tenuto numerosi concerti solistici e di musica da camera in famosi festival italiani ed esteri. La campagna abbonamenti alla stagione concertistica si chiuderà lo stesso sabato 18: gli abbonamenti per tutta la stagione, con prenotazione del posto in platea, sono acquistabili alla Libreria Ubik Terramatta o al botteghino del teatro prima dell’inizio del concerto (ingresso gratis per i bambini sotto gli otto anni). Contatti: Libr.Ubik 0932/258423 – 347/2313605, Associazione Melodica 333/4326158 e www.melodicaweb.it.

Articoli simili