Reteiblea

Riecco Ciccio Barone

ottobre 15
23:36 2013

ciccio_baroneDopo qualche mese di silenzio ritorna Ciccio Barone. La sua nota per la stampa fa riferimento ancora una volta sul cattivo comportamento dell’amministrazione in genere. Prima era quella del commissario  ora è quella di Piccitto e non ci sembra cosa da poco.“La Regione ha scritto ben due lettere che riguardano il Piano regolatore e l’abusivismo edilizio. Due temi importanti rispetto ai quali l’Amministrazione non ha sentito il dovere di comunicare alcunché alla città e, più semplicemente, al Consiglio comunale”. Lo dice il leader di Idee per Ragusa, Francesco Barone, dopo avere appreso delle due lettere dal consigliere Giorgio Mirabella. “Un’assurdità – aggiunge Barone – che si aggiunge a quella che già Palazzo dell’Aquila sta vivendo relativamente al bilancio comunale. Siamo ormai arrivati alle scadenze per l’approvazione ed ancora non sappiamo nulla. Quest’Amministrazione continua a non informare opportunamente il Consiglio comunale e invece, maldestramente, organizza incontri pubblici che sanno solo di promozionale. Ma torniamo ai richiami inviati dalla Regione nel mese di settembre e nei primi giorni di ottobre. Dopo che il nostro consigliere Mirabella ha scoperto questa corrispondenza ben tenuta nascosta nei meandri del Comune, ci viene da pensare che ci sia qualcosa che non va. Al punto tale che l’Amministrazione Piccitto non ha informato nemmeno la conferenza dei capigruppo. Tanto più che la richiesta di informazioni sul Prg e sui vincoli d’espropriazione scaduti, è stata protocollata il 27 settembre, mentre la diffida, che riguarda l’abusivismo edilizio e gli eventuali mancati provvedimenti sanzionatori da mettere in atto contro chi ha sbagliato, è arrivata probabilmente ai primi di ottobre. Non abbiamo la data esatta per il fatto che manca il stranamente il numero di protocollo. Dal momento che i Comuni hanno 15 giorni di tempo per l’emissione dei provvedimenti sanzionatori e repressivi in materia di abusivismo edilizio non capiamo perché questa missiva non sia venuta fino ad ora alla luce. Tra l’altro  – conclude Barone – da parte di un’Amministrazione che, è sempre bene ricordarlo, fa della trasparenza uno dei suoi principali cavalli di battaglia, questo ci sorprende e ci lascia senza parole”.

 

Articoli simili