Reteiblea

Referendum 17 aprile, Piccitto comunica la sua partecipazione al voto

Referendum 17 aprile, Piccitto comunica la sua partecipazione al voto
aprile 07
12:43 2016

Mancano solo dieci giorni all’atteso referendum sulle trivellazioni, ma già da tempo assistiamo alle prese di posizione in ambito politico. Oggi arriva anche il commento del sindaco di Ragusa Federico Piccitto, che rende nota la sua partecipazione al voto referendario, aderendo ad un preciso appello lanciato da Anci Sicilia, che invitava i sindaci dei comuni dell’Isola a dichiarare la propria partecipazione alla consultazione.

Ecco il commento del primo cittadino del capoluogo Ibleo: “il referendum popolare abrogativo sulle trivellazioni in mare rappresenta per ogni cittadino un importante opportunità per accendere i riflettori sulle scelte di politica energetica ed ambientale a livello nazionale e regionale, contribuendo ad avviare un responsabile coinvolgimento ed un effettivo confronto su temi così strategici come l’ambiente e l’energia per lo sviluppo e la tutela del proprio territorio”.

Il quesito referendario, voluto da nove regioni italiane (Basilicata, Calabria, Campania, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna, Veneto) chiede ai cittadini di esprimersi sulla norma, contenuta nell’ultima legge di stabilità, che consente alle società petrolifere di estrarre gas e petrolio entro le 12 miglia marine dalle coste italiane “per la durata di vita utile dei giacimenti”, quindi senza limiti di tempo.

Articoli simili