Reteiblea

Ragusa Prossima: appuntamento a venerdi

Ragusa Prossima: appuntamento a venerdi
novembre 14
12:38 2017

Dopo le regionali, le nazionali e poi il comune e la provincia! E’ una stagione elettorale molto complessa quella che si prospetta nei prossimi mesi.  Non c’è tempo da perdere la gente sarà molto frastornata e occorre fare chiarezza subito.

Intanto “Ragusa Prossima” continua il percorso per la costruzione condivisa e comunitaria di un progetto politico ed amministrativo per nostra la città. Al centro della discussione è ora il tema della rigenerazione urbana, per un nuovo rinascimento della città, che ponga l’uomo nella molteplicità delle categorie, delle condizioni e dei bisogni, come misura delle scelte urbanistiche.

La nostra città, può tornare ad essere vincente solo se sarà coerente con il ruolo che la storia le ha affidato , coerente cioè con la sua cultura e la sua identità. La storia così diventa futuro. Ripensare la città significa fondere utopia e reale, l’utopia del virtuale e la concretezza del reale.

Nell’ incontro l’arch. Manganello, porrà sul tavolo alcuni punti di discussione sostenuti da Ragusa Prossima, come la necessità di definire il progetto urbano secondo un’idea di città condivisa, aperta, attenta allo spazio pubblico.

Un progetto di città nella quale i processi decisionali devono essere propri della responsabilità politica ed amministrativa, senza passive accettazioni di logiche economiciste.

Una città che permetta a tutti i ragusani di vivere nella sicurezza fisica attraverso la riduzione della vulnerabilità sismica e nella sicurezza della vita sociale; una città senza barriere,in cui ogni persona con disabilità possa sentirsi libera; una città a trazione integralmente ecologica, innovativa, intelligente, porta tra Europa ed Africa, tra Oriente ed occidente, accogliente, solidale e gioiosa.  Una città che sa creare le condizioni per aumentare, attraverso un nuovo modello economico trainato dalla cultura

Parleranno anche il prof. Renzo Lecardane dell’università di Palermo e con i rappresentati di associazioni della società civile e professionali presso il teatro Don Bosco Venerdì 17 novembre alle ore 18.00

Articoli simili

Commenti