Reteiblea

Ragusa in Movimento sulla “voragine dimenticata” accanto al palazzo della Questura

Ragusa in Movimento sulla “voragine dimenticata” accanto al palazzo della Questura
giugno 29
11:22 2017

Transennamento di lungo corso” per la profonda voragine, pericolosa per persone e auto oltre che brutta e imperdonabile dotazione di serie da ormai tanto tempo che nessuno ricorda più quanto, dello spiazzale-posteggio al termine di via Ducezio, accanto al palazzo della Questura. A riportare l’attenzione sulla voragine dimenticata è Mario Chiavola, presidente dell’associazione politico-culturale Ragusa in Movimento, riprendendo varie segnalazioni arrivategli dai cittadini. “Nello spiazzale alle spalle di via Ducezio, a fianco del palazzo della Questura, stiamo assistendo a un vero e proprio scempio. Da tempo immemorabile – ricorda – uno spazio quasi quadrato è stato transennato con fettucce rosse: all’interno si nota una mini voragine, come se ci fosse stato un cedimento. Ci si chiede perché dopo tanto tempo non si sia ancora intervenuto, provvedendo ad assicurare la piena integrità e la piena funzionalità dell’area, adibita alla sosta delle auto e dei camper. Ci si rende conto della figura che la città fa con i visitatori?” Non si tratta certo di un problema nuovo ma – prosegue Mario Chiavola “nonostante le sollecitazioni rivolte, come di dovere, a palazzo dell’Aquila, non ci sono state delucidazioni su cosa sia realmente accaduto e, soprattutto, sulla soluzione da adottare per porvi rimedio. Il perdurare del transennamento, unito con la mancanza di risposte chiarificatrici, ci ha quindi spinto a rivolgerci in forma ufficiale all’Amministrazione comunale, sollecitando un intervento efficace e quanto più possibile rapido per ovviare al danno d’immagine e rimediare al problema. Molto rilevante in uno spiazzale che, non dimentichiamolo, rappresenta una primaria area di sosta per gli uffici pubblici della zona e per il teatro tenda. Sarebbe quindi molto importante, oltre che logico, poterne fruire in pieno: attendiamo risposte al riguardo”.

Articoli simili