Reteiblea

Ragusa. Approvato Piano utilizzo demanio marittimo

Ragusa. Approvato Piano utilizzo demanio marittimo
novembre 02
14:21 2015

Il Consiglio Comunale riunitosi nel pomeriggio di ieri, in sessione ordinaria, ha preso in esame ed approvato i due punti posti all’ordine del giorno.
Il primo atto, che è stato approvato dal massimo consesso con 16 voti a favore ed un astenuto, ha riguardato le modifiche allo statuto del Consorzio Universitario della provincia di Ragusa con una serie di adeguamenti alla normativa vigente in materia.
Il secondo punto all’ordine del giorno dei lavori è stato quello concernente la rielaborazione del Piano di utilizzo del Demanio Marittimo prospiciente il territorio comunale di Ragusa. Detto Piano, approvato alla unanimità con sedici voti a favore, in buona sostanza regolamenta e pianifica tutti gli interventi che potranno essere posti in essere nelle aree demaniali della fascia costiera.
‘Il massimo consesso – afferma il Presidente del Consiglio Comunale, Giovanni iacono – ha approvato un importante strumento regolatore che recepisce le osservazioni della Regione al precedente PUDM ed innova su molte questioni controverse tutelando e salvaguardando il Comune in maniera più appropriata e mi riferisco alle zone costiere ed alle spiagge più rilevanti naturalisticamente e paesaggisticamente. Si spera che la Regione, per gli adempimenti di competenza, definisca adesso presto e bene !”.
“Uno strumento di fondamentale importanza, quello approvato dal Consiglio Comunale – dichiara l’Assessore ai lavori pubblici e pianificazione territoriale Salvatore Corallo – che dovrà adesso essere trasmesso per l’approvazione definitiva dell’Assessorato regionale al territorio ed ambiente. Non posso non esprimere la mia personale soddisfazione per il lavoro svolto dal Consiglio Comunale in quanto attraverso questo atto si mette anche ordine, grazie ad un atto di indirizzo del Consiglio Comunale alle questione delle aree SIC (Siti di Interesse Comunitario) eliminando ogni possibilità di rilascio di concessioni. Il Piano adottato inoltre è stato finalmente adeguato alle osservazioni presentate nel 2007 dagli organi preposti alla tutela ambientale e, non ultimo, istituisce il divieto assoluto della presenza di ambulanti nelle aree demaniali”.
“Con l’approvazione in Consiglio Comunale del Piano di utilizzo del Demanio Marittimo – sottolinea il sindaco Federico Piccitto – si completa l’iter di competenza del Comune. Si tratta di uno strumento urbanistico essenziale che riceve il via libera del Consiglio Comunale mantenendo intatto l’impianto e la prospettiva che l’Amministrazione Comunale aveva inteso garantire. Un piano che quindi, rispetto agli strumenti precedenti, pone come principi-base quelli della tutela ambientale e di una fruizione più ampia ma sostenibile. E lo dimostrano pienamente, d’altra parte, le linee-guida, improntate ad una gestione sostenibile delle risorse idriche e naturali, nonché di quelle energetiche. Uno strumento che prevede, tra le altre cose, un articolato interventi di riqualificazione previsti nell’area dell’ex-depuratore di Marina di Ragusa, numerosi spazi di aggregazione presenti lungo la fascia costiera con minimo impatto ambientale e costi di realizzazione ridotti ed il drastico ridimensionamento delle concessioni previste in precedenza lungo il litorale ibleo. A questo proposito, non posso esimermi da un riferimento specifico all’area di Randello, per la quale, rispetto al passato, il piano prevede una tutela massima. Un impegno preciso che questa Amministrazione aveva assunto e che viene confermato in sede di approvazione definitiva del Piano, dimostrando così come, al netto di ogni polemica e di ogni considerazione, alla fine contano i fatti e soprattutto gli atti concreti”.

Articoli simili