Reteiblea

Radio Taxi, specchietto per le allodole o semplicemente una bufala?

Radio Taxi, specchietto per le allodole o semplicemente una bufala?
febbraio 14
13:39 2017

A quasi tre anni dall’istituzione entusiasta di questo servizio, tranquillamente possiamo affermare che è un “totale” fallimento.

E’ imbarazzante e sconcertante dover spiegare ai turisti, che a Ragusa, la sera, di taxi non ce n’è. Non ci volevamo credere e non perché i trasporti a Ragusa sono all’avaguardia, secondo qualcuno, ma per un semplice motivo: durante questi tre anni, le associazioni di categoria, i nostri amminisratori e chi più ne ha più ne metta, hanno sempre detto che sì, esistono delle criticità, ma nulla di insuperabile. Il fatto è, e vi invito a provare, che il centralino (disperso non si sa in quale parte d’Italia) che dovrebbe smistare la richiesta del malcapitato al tassista di turno, candidamente ammette: a Ragusa, la sera, i tassisti non rispondo al telefono. Insomma a Ragusa abbiamo inaugurato una nuova forma di turismo, che potremmo battezzare con la sigla h12 ossia dalle 8 del mattino alle 20 della sera. Dopo di che, il turista è una presenza sgradita. Certo, non per i ristoratori o i proprietari di locali, che, bontà loro, suppliscono, anche a loro rischio e pericolo, a questa carenza.
E’ questo il turismo che abbiamo in mente? Speriamo proprio di no. In teoria il turista andrebbe coccolato, così come fanno in quelle città che si dicono a vocazione turistica. Sia ben inteso: non lo si coccola solo con le scacce, un po’ di barocco e Montalbano. L’attenzione al turista la si vede nei servizi e nella qualità dei servi offerti. Se questo, però, è impossibile prendiamone atto e moderiamo la comunicazione.

Due sole sono le strade da seguire.
La prima, un po’ fantascientifica: si obbligano i tassisti, ovviamente tramite una turnazione, a rendersi reperibili. Il loro è un servizio pubblico, è un servizio ai turisti, è, in ultima analisi, un servizio di cui ne gode l’intera città.
Due. La domanda è così bassa, che è evidente l’assurdità di chiedere/obbligare un’intera categoria alla reperibilità. Bene, allora lo si dica chiaramente, a Ragusa non può essere effettuato, quanto meno ad oggi, un servizio taxi h24.

Effettivamnete ci sarebbe pure un’altra opzione, certo bisognerebbe essere bravi e soprattutto crederci per poterla praticare. La associazioni di categoria coinvolte, quindi i tassisti, ristoratori e soprattutto albergatori, dovrebbero tenersi sistematicamente in contatto, comunicandosi le presenze, così da soddisfare le necessità dei turisti, che naturalmente la sera voglio uscire, magari fare tardi.
Certamente così non può andare, qualcosa bisognerà pure fare e pure in tempo rapidi.

Articoli simili