Reteiblea

Quinto e ultimo appuntamento di “Fidati dell’Affido”, il progetto Lions e Leo: La Famiglia di oggi: quali valori?”

Quinto e ultimo appuntamento di “Fidati dell’Affido”, il progetto Lions e Leo: La Famiglia di oggi: quali valori?”
Maggio 14
12:57 2018

Comiso. Si è parlato di famiglie speciali. Di persone che si incontrano sostenendo un cammino di transizione che, in alcuni casi, può diventare cammino per la vita.
È stato un percorso di crescita e consapevolezza il calendario di incontri che ha scandito “Fidati dell’affido”, sfida per l’anno sociale 2017 – 18 che ha visto l’impegno dei Lions e dei Leo clubs iblei, in sinergia con la cooperativa sociale “Girotondo” coordinata dalla responsabile Chiara Tumino.
Il progetto si è posto l’obiettivo di far conoscere un mondo fatto di visi e nomi, non solo di statistiche. Ma anche di informare su un tema, quello dell’affido, poco conosciuto e spesso sovrapposto a quello delle adozioni. E di sensibilizzare, inoltre, le potenziali famiglie affidatarie e, nel lungo periodo, ad aiutare ad incrementare il numero di affidi. Fidati dell’affido è stato un modo, infine, per rafforzare ulteriormente il legame tra famiglie e istituzioni, fianco a fianco in questa complessa quanto affascinante declinazione del termine famiglia.

Dopo Scicli, Vittoria, Ragusa e Modica, anche chi c’era a Comiso, presso l’auditorium Carlo Pace, ha accolto con grande interesse l’appuntamento, che era il conclusivo dell’iniziativa.
Al tavolo dei relatori, sabato pomeriggio, c’erano Maria Carmela Vinci, psicologa e psicoterapeuta componente nel Tribunale per i Minorenni di Catania, Tina Guastella dirigente dei Servizi sociali al Comune di Comiso, Cesare Amendola, psicologo della coop Girotondo e Salvatore Cascone, presidente della VII Circoscrizione Lions, moderati da Caterina Giudice del Lions Club Comiso Terra Iblea.
Hanno portato il loro saluto istituzionale il vice prefetto di Ragusa Rosanna Mallemi, Maria Giovanna Lauretta, presidente del Lions Club Comiso Terra Iblea e il deputato regionale Giorgio Assenza.

I relatori che si sono alternati al microfono hanno posto l’accento sull’importanza della missione a cui una famiglia affidataria è chiamata.
Hanno dato un volto alle esperienze sulla carta, invece, le famiglie Pelligra di Comiso e Lissandrello di Vittoria. Entrambi i nuclei – che hanno già dei figli e una esperienza genitoriale consolidata – hanno accolto in affido tre minori nel corso degli anni.
Per loro pure la gioia di tenere tra le braccia bimbi “figli degli sbarchi”. Per i Pelligra in casa attualmente un bambino di pochi mesi che viene dal mare, fin tanto che la mamma, ora in avverse condizioni di salute, non si riprenderà. “Sappiamo bene che sarà con noi per un periodo più o meno lungo – hanno ammesso i coniugi – ma sappiamo che affido significa anche transizione. Intanto gli diamo tutto il calore che possiamo”.

Salvatore Cascone, presidente della VII Circoscrizione, in coda agli interventi ha innanzitutto ringraziato per l’impegno profuso in questi anni i componenti del Comitato e in particolare Gioacchino Romano (Lions club Vittoria), Stefania Carpino, Melania Carrubba ed Eloisa Amarù (L.C. Scicli Plaga Iblea), Ornella Licitra e Vittorio Sartorio (L.C. Ragusa Host), Luigi Giarratana e Walter Buscema (L. C. Modica), Caterina Giudice (L. C. Comiso Terra Iblea), Andrea Giummarra (Leo Club Ragusa), Fausta Dugo (Leo Club Modica II).
Nel tracciare un bilancio più che positivo del ciclo di incontri, Salvatore Cascone ha rinnovato “l’impegno Lions a trattare i temi inerenti la famiglia ancora il prossimo anno sociale”.

Partners e sostenitori del progetto Lions – Leo – cooperativa sociale “Girotondo” che gestisce il “Centro affidi distrettuale” per conto del Distretto 44 con Comune capofila Ragusa sono stati Agriplast, Piazza Italia e Banca Agricola Popolare di Ragusa.
Tutti e cinque gli incontri sono stati patrocinati dai Comuni in cui sono avvenute le manifestazioni.

Articoli simili