Reteiblea

Quattro iblei nell’oro della pallamano siciliana ai “Giochi delle isole 2018”

Quattro iblei nell’oro della pallamano siciliana ai “Giochi delle isole 2018”
maggio 29
18:10 2018

La pallamano conquista il primo, storico oro ai “Giochi delle Isole” con la squadra “A” della Sicilia, una delle due impegnate nell’edizione 2018 della tradizionale manifestazione sportiva riservata alle isole grandi e piccole, mediterranee e no, quest’anno ospitata da Catania. Nelle “Olimpiadi delle isole” sono in gara  per sedici sport, individuali e di squadra, giovani dai 14 ai 16 anni di dodici isole (oltre alla Sicilia, Azzorre, Baleari, Corfù, Corsica, Elba, Jersey, Madera, Malta, Martinica, Sardegna e Guyana). La bella impresa della squadra guidata dalla coppia di coach Gulino-Gelo, resa ancora più prestigiosa dallo spessore delle formazioni avversarie, costituisce un grosso motivo di vanto e soddisfazione non soltanto per la pallamano siciliana, ma per l’intero ambiente dalla pallamano nazionale. Il sette siciliano ha superato nell’ordine le rappresentative di Martinica, Azzorre, Madeira e Corsica, tagliando un traguardo alla vigia inaspettato ma sempre più meritato con il superamento dei vari “turni”. Tra i protagonisti dell’impresa anche i “nostri” Bartolo Donzella (Reusia), Fabian Tabaku e Marco Causarano (Scicli) e il capo delegazione Saro Cappello, bandiera (come giocatore, tecnico e dirigente) della pallamano ragusana. Nelle dichiarazioni del dopo vittoria, Saro si è detto orgoglioso e strafelice per una gioia che viene da lontano. “Durante i mesi passati – ha ricordato – abbiamo visionato tanti ragazzi in numerosi stage domenicali con doppia sessione di allenamento: alla fine, abbiamo schierato due squadre proprio per premiare e motivare al massimo gli atleti e le rispettive società. Sono molto fiero anche della squadra B, che pur piazzandosi ultima si è battuta senza risparmiarsi con rivali molto più forti. Questo splendido, primo oro appartiene a tutti i 30 giocatori coinvolti, ai loro genitori che anno “sacrificato” tante domeniche per fare allenare i figli e alle loro società. Infine, ma non ultimo, è anche un merito del nuovo Comitato Regionale del Presidente Pagaria di cui faccio parte. Questo mio nuovo ruolo mi impone (cosa che faccio con piacere) di tifare per tutte le formazioni siciliane, ma naturalmente, rimango sempre affezionatissimo alle squadre ragusane”. (Nella foto il capo delegazione Cappello e i tre atleti iblei)

Articoli simili