Reteiblea

Quasi terminato l’iter amministrativo per il Pon Inclusione, Rivillito (CasSìndaco): “Oltre 2 milioni per i soggetti svantaggiati”.

settembre 29
16:00 2018

Missione palermitana giovedì per l’assessore ai Servizi Sociali Luigi Rabito e il Consigliere Luca Rivillito – delegato del sindaco Cassì in materia di Servizi Sociali – che hanno partecipato a un incontro presso l’Assessorato regionale alla Famiglia e alle Politiche Sociali per relazionare in merito al lavoro fatto sul Pon Inclusione finanziato con 2milioni e 200mila euro a dal Fondo Sociale Europeo in favore del Distretto Socio-Sanitario 44 di cui il Comune di Ragusa è capofila.
“E’ una cifra importante – dichiara Rivillito – che servirà ad attivare delle azioni a favore di un migliaio di soggetti o nuclei familiari in difficoltà economica già inseriti nel Sostegno per l’Inclusione o nel Reddito di Inclusione. Si parla di tirocini presso aziende o cooperative oppure di attività di pubblica utilità nelle quali impegnare questi soggetti e, in alternativa, di microcredito sociale, familiare o lavorativo. Inoltre, il progetto che abbiamo presentato prevede l’assunzione a tempo determinato di nuovo personale per il settore Servizi Sociali del Comune di Ragusa, per far fronte al maggior carico di lavoro che l’ente si troverebbe a gestire per seguire i beneficiari delle azioni”.
“I funzionari della Regione – continua Rivillito – si sono complimentati con l’assessore Rabito per il lavoro fatto fino a questo momento, perfettamente illustrato nella sua relazione, e che ci mette nelle condizioni già ad ottobre di poter completare l’iter al quale seguiranno poi i progetti da attivare”.
“Il Comune di Ragusa – conclude Rivillito – anche nei Servizi Sociali sta muovendo bene i propri passi e quanto fatto nell’ambito del Pon Inclusione lo dimostra: abbiamo intenzione di far diventare il settore del welfare motivo di vanto per il nostro Ente”.

Articoli simili