Reteiblea

Passalacqua: vittoria col batticuore ma con (tanto) merito e terzo posto raggiunto

Passalacqua: vittoria col batticuore ma con (tanto) merito e terzo posto raggiunto
Dicembre 16
21:44 2018

Ancora una volta ritorno amaro davanti ai suoi ex tifosi per Nino Molino, battuto con la sua (forte) Dike Napoli solo nelle battute conclusive di una battaglia sfiancante e sempre in bilico dalle prime battute fino agli ultimi secondi tassativamente vietati ai deboli di cuore. Ma ancora una volta, ancora una meritatissima tessera aggiunta al mosaico del completo recupero della Passalacqua, risalita al terzo posto (solo teorivcamente in condominio con l’Elcos Broni, battuta a casa sua) e due punti appena dietro Schio (per il momento Venezia sta facendo cosa da sola). Cronaca. La Passalacqua parte con un minibreak, che si rivela subito di breve durata, anticpando quallo che sarà il leit motiv di tutta la sfida: vantaggio sempre molto limitato e mai “sicuro”. Per la verità, dopo aver chiuso il primo tempino sotto di due ed essere andate al riposo lungo avanti di cinque, a rientro le aquile erano volate appena oltre la doppia cifra: ma è stato il punto di scarto massimo, perché da quel momento le napoletane hanno avviato la rimonta. Che sebbene molto lunga e mai imperiosa, come provato dai quattro minuti con il Ragusa avanti solo di uno-due punti e Napoli che tentava a ripetizione senza riuscivi di completare l’opera, alla fine ha ottenuto l’esito sperato, leggi parità. Però, proprio nel momento più delicato le aquile hanno dimostrato tutto il loro carattere, superando il colpo psicologico dell’essersi viste raggiungere: grazie alla top scorer e migliore in campo Jessica Kuster, che ha infilato due punti di platino e il successivo canestro aggiuntivo per il fallo subito. Avrebbe potuto essere la decisione, invece tre liberi per il fallo su Courtney William al tiro da tre, poi tutti mesi a segno con glaciale serenità, riportavano la battaglia in  parità a sette secondi dal termine. L’inevitabile time out di Gianni Recupido dava modo alle biancoverdi di ripartire dalla zona d’attacco, adottando uno schema benissimo concluso a canestro da Jillian Harmon. Rimanevano due secondi e rotti, che venivano ovviamente preceduti dal time out di Nino Molino, con la conseguente ripartita, questa volta partenopea, in zona d’attacco. Ma la difesa di casa non dava modo alle ospiti di avere visuale e spazio per centrare il canestro dell’overtime e il tentativo appariva vano già appena lasciate le mani della tiratrice. Un istante più tardi, finalmente, la sirena, i salti di gioia e il pubblico che esplodeva nell’urlo liberatorio. La risalita continua, a dispetto di chi aveva già capito che…, supportata da altri due punti in saccoccia che anticipano al meglio l’ultima sfida dell’anno, e del girone d’andata: sabato 22 (ore 20,30) a Battipaglia. Bravissime anche le giovani, vittoriose in serie B a Trapani 68-52

TABELLINO — Passalacqua Ragusa 63  – Dike Basket Napoli 61

RAGUSA: Consolini 14, Cinili, Formica, Rimi ne, Harmon 15, Gianolla 3, Soli, Bongiorno ne, Hamby 10, Kuster 21. Allenatore Recupido.

NAPOLI: Macchi 7, Pastore 14, Diene, Tagliamento 7, C. Williams 12, Gonzalez ne, G. Williams 13, Mancinelli, Harrison 6, Ress 2. Allenatore Molino

PARZIALI: 18/20 – 16/9 – 15/19 – 14/13 – —– – ARBITRI: Saraceni di Zola Predosa, Marota di S. Benedetto del Tronto e Lupelli di Aprilia

Articoli simili