Reteiblea

Il mondo esterno incontra chi vive il disagio della privazione della libertà

Il mondo esterno incontra chi vive il disagio della privazione della libertà
aprile 16
10:39 2018

“Il momento peggiore è la sera, hanno detto in molti, e il pensiero va alle famiglie, ai nostri affetti”.

Domenica 15 Aprile 2018 una Delegazione del gruppo Apostolico della Divina Misericordia di Ragusa insieme al gruppo catechistico S. Rita da Cascia della Parrocchia Preziosissimo sangue di Nostro Signore Gesù Cristo si sono recati presso la Casa Circondiarial di Ragus. Accompagnati dal parroco Giuseppe Russelli – parrocchia Preziosissimo Sangue – Ragusa che, per l’occasione speciale, ha concelebrato la Santa Messa con il cappellano della Casa Circondariale di Ragusa, Padre Mollica Carmelo. Presenti molti ospiti del carcere.

Una bellissima esperienza vissuta da tutti i partecipanti con un sentimento di forte e reale solidarietà. Occasione speciale anche per la presenza di molti ragazzi che, nel mese di novembre, riceveranno il sacramento della Cresima. I giovani hanno coniusciuto una realtà nuova ed emozionante. Un’ esperienza che è servita, di sicuro, per porsi delle domande, per essere meno superficiali, per guardare alla propria vita con più consapevolezza, per vedere la realtà in tutta la sua complessità, non giudicare troppo in fretta ma cercare di capire e di farsi venire dei dubbi, essere più responsabili ed evitare quei comportamenti a rischio che possono costare davvero cari. Infatti, dopo la celebrazione, i ragazzi hanno posto tantissime domande al Personale della Polizia Penitenziaria sul vissuto giornaliero degli ospiti che eseguono la pena.

Articoli simili