Reteiblea

Lo zio, i nipoti e lo spaccio

Lo zio, i nipoti e lo spaccio
giugno 03
13:08 2016

Tre persone denunciate in concorso per detenzione ai fini di spaccio è il risultato di un’operazione antidroga: nello specifico si tratta di A.S., ventiquattrenne ragusano, e dei suoi due nipoti (S.S. di 22 anni G.S. di 20 anni); i tre sono stati sorpresi con tre dosi di marijuana confezionata separatamente nei pressi di alcuni istituti superiori di Ragusa.

Gli agenti delle volanti impiegati in servizio antidroga hanno notato l’insolito gruppo aggirarsi nei pressi del cortile interno attiguo a diverse scuole superiori, che alla vista delle volanti hanno cercato di disperdersi allontanandosi separatamente. I tre sono stati immediatamente bloccati, controllati e sottoposti a perquisizione sul posto.

Dal controllo è emerso che si trattava di soggetti già noti con numerosi precedenti penali per furto aggravato, ricettazione, rapina, estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti con a carico per uno di essi della misura della sorveglianza speciale.

Condotti negli uffici della Questura, occultati all’interno di una tasca interna dei pantaloni gli agenti hanno trovato addosso a S.S. un pacchetto di sigarette con all’interno tre distinte dosi confezionate in sacchetti di plastica di sostanza stupefacente tipo marijuana del peso complessivo di quattro grammi che è stato sottoposto a sequestro. I tre ragazzi sono stati denunciati per detenzione e spaccio di stupefacenti.

Articoli simili