Reteiblea

Lo strumento migliore

Febbraio 27
23:49 2013

medicoE’ stato presentato ufficialmente in conferenza stampa il progetto ministeriale “L’esercizio fisico come strumento di prevenzione e terapia”, curato dal dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa, diretto dal dott. Francesco Blangiardi, e dal Servizio di Medicina dello Sport, di cui è responsabile il dott. Gaetano Iachelli. Presente all’incontro con la stampa anche il commissario straordinario dell’Asp, arch. Angelo Aliquò ed il direttore sanitario aziendale, dott. Vito Amato.

Il progetto è stato l’unico autorizzato dalla Regione per creare un modello organizzativo finalizzato alla prescrizione dell’esercizio fisico, sia come prevenzione che come terapia, in soggetti con particolari patologie croniche non trasmissibili, quali quelle cardiovascolari, il diabete, l’obesità, l’osteoporosi ed alcune patologie neoplastiche.

“Insomma – ha affermato il commissario Aliquò – si tratta quasi di un vaccino contro tali patologie”, mentre Blangiardi ha sottolineato che i 36 soggetti che partecipano al progetto usufruiscono di tutte le prestazioni ad esso legate in maniera totalmente gratuita ad eccezione dell’assicurazione (10,00 euro) per la frequenza della palestra riabilitativa.

L’iniziativa, che ha preso il via lo scorso 15 febbraio, avrà la durata di sei mesi, per concludersi quindi il 15 agosto.

I risultati dello studio  saranno oggetto di valutazione in previsione di future scelte legislative nazionali e regionali in merito alla pratica di un adeguato esercizio fisico, come del resto già evidenziato in  spot televisivi nazionali promossi dal  Ministero della Salute. La divulgazione dell’attività sportiva viene attuata dal Servizio di Medicina dello Sport di Ragusa anche attraverso la diffusione di un’apposita brochure

 

Articoli simili