Reteiblea

Lo sapevamo che sarebbe andata così

Lo sapevamo che sarebbe andata così
novembre 08
12:13 2017
Regionali “Sapevamo che questa volta i siciliani non si sarebbero lasciati scappare l’occasione di essere governati da una persona onesta e competente come l’on. Nello Musumeci e per questo, tra i primi, abbiamo deciso di sostenerlo in questa sfida. Al neo Presidente vanno le nostre congratulazioni e i migliori auguri di buon lavoro affinché la Sicilia possa diventare, finalmente, quel gioiello che tutti immaginiamo possa essere. Siamo certi che con Musumeci sarà meno difficile”. E’ il commento ai risultati elettorali da parte del portavoce del Laboratorio politico 2.0, il Consigliere comunale Sonia Migliore, insieme all’intero direttivo.
“Ma i dati che emergono dalle urne – aggiungono – sono da valutare sotto molteplici aspetti: la grande coalizione che si è stretta intorno alla candidatura di Musumeci ci ha dimostrato che uniti si vince. Un messaggio da consegnare direttamente, non solo ai referenti nazionali dei partiti maggiori, che infatti hanno compreso e si sono comportati di conseguenza sostenendo Musumeci al di là delle appartenenze partitiche, ma anche alle variegate anime della politica cittadina e provinciale. Domenica abbiamo affrontato la sfida delle regionali, ma tante altre vediamo approssimarsi. Dopo le politiche si terranno le amministrative a Ragusa e, con molta probabilità, si tornerà alle urne anche per eleggere il presidente della Provincia. In questo scenario bisognerà riflettere bene su come comportarsi e quali strategie mettere in campo per le altre competizioni elettorali”.
“Al futuro bisogna guardare con programmazione e ottimismo – continuano – soprattutto per le amministrative nella città di Ragusa, che è una città che non ha nulla da invidiare rispetto a molte realtà del Nord, ma il suo processo di crescita si è arrestato cinque anni fa e ha bisogno di ripartire. Sarà necessario fare scelte coraggiose, decidere una volta per tutte che tipo di realtà si vuole che diventi la nostra Ragusa per il bene dei suoi abitanti, con il supporto decisivo del Governo Regionale”.
“Da oggi, quindi – concludono – bisognerà cambiare passo e siamo sicuri che la Presidenza di Nello Musumeci già in breve tempo darà segnali di netta discontinuità con il passato. Auguriamo buon lavoro anche ai quattro deputati Iblei, ai quali rivolgiamo l’appello, senza distinzioni di colore politico, perché si spendano per la ricrescita della provincia ragusana che tanto, troppo, ha perso con il Governo Crocetta”.

Articoli simili