Reteiblea

L’Accademia Scherma Ragusa in pedana a Treviso con cinque fiorettisti

L’Accademia Scherma Ragusa  in pedana a Treviso con cinque fiorettisti
Dicembre 18
14:04 2018

Tre giorni di gare e quasi mille giovani fiorettisti, divisi nelle varie categorie, in pedana a Treviso per la Prima Prova Nazionale del Gran Prix “Kinder +Sport” under 14 di fioretto maschile e femminile, che ha segnato l’apertura del percorso verso punto più alto della scherma under 14 italiana, il Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – Trofeo “Kinder +Sport” in calendario a maggio a Riccione. Come di consueto impegnata sulle pedane trevigiane anche l’Accademia Scherma Ragusa, presente con cinque atleti nelle categorie maschietti, ragazzi e allievi. Nella prime due giornate l’Accademia ha schierato Amedeo Ottaviano (ragazzi) e Flavio Campo (maschietti) entrambi all’esordio nazionale. Ottaviano ha pagato salata l’emozione dell’esordio fermandosi alla prima “diretta” dopo il girone eliminatorio, Campo, invece, è andato meglio, con tre vittorie su sei nella qualificazione e una diretta persa (tirando bene) che gli hanno consentito un piazzamento di media classifica. Nella terza e ultima giornata l’Accademia è stata rappresentata da Samuele Di Stefano, Nicolò Mormina e Carlo Terranova. Nicolò Mormina ha ottenuto due successi nel girone, classificandosi novantunesimo su centoventinove; Carlo Terranova ha scontato qualche problema fisico rimanendo nella parte bassa della graduatoria. Ottima, invece, la prova di Samuele Di Stefano (nella foto), trentottesimo, primo nel girone con quattro assalti vittoriosi su cinque e in seguito all’altezza del compito nelle tre dirette, anche se è fermato a un passo dal tabellone dei trentadue migliori. Per il tecnico maestro Robero Molina “Torniamo da Treviso con ancora più esperienza e convinzione nei nostri mezzi. Come sempre le prove nazionali si sono rivelate esperienze forti, vissute in un’atmosfera di grande competizione che ha comunque consentito ai nostri ragazzi di ampliare e arricchire il proprio bagaglio tecnico. Logico un pizzico di rammarico per come si sono persi alcuni assalti e per l’approccio “da rivedere” di qualcuno, ma in sala tutti lavorano molto e sono certo che gli effetti di tale lavoro non tarderanno a farsi vedere. Un plauso dallo staff tecnico ai nostri atleti, i loro genitori e gli sponsor che ci sostengono”. Prossimo appuntamento agonistico per gli under 14, la Seconda Prova Regionale di S. Venerina, in programma a febbraio.

Articoli simili