Reteiblea

Lab 2.0 chiede chiarezza sui rapporti tra Comune di Ragusa e l’AEZA

dicembre 01
20:35 2016

Lo scorso anno il Lab 2.0, con una dettagliata interrogazione consiliare, aveva sollevato la questione relativa all’affidamento di alcuni servizi all’AEZA, un’associazione di volontari alcuni dei quali lamentavano di non aver mai ricevuto i rimborsi spese relativi la loro attività. Poco dopo, i consiglieri comunali Migliore e Nicita vennero diffidati dal presidente nazionale dal continuare a occuparsi della vicenda perché, a suo dire, il Lab 2.0, nell’esporre i fatti, aveva diffuso delle inesattezze.

A distanza di un anno, dopo un’altra richiesta di accesso agli atti, “abbiamo trovato – ha detto Sonia Migliore in conferenza stampa questa mattina – una denuncia alla Procura della Repubblica da parte del presidente nazionale AEZA nei confronti di un’altra associazione e nei confronti del vecchio direttivo locale, pare da lui stesso espulso dall’associazione e denunciato a tutti gli organi competenti. A quanto pare, infatti, chi è stato espulso si trova ora a gestire un’altra associazione, pare si chiami AIVA, che è subentrata all’AEZA negli stessi servizi. Ad oggi, dunque, abbiamo una stessa persona che ha fatto richieste al Comune per conto di diverse associazioni, anche se in queste ore sembra siano stati sospesi i rapporti. Insomma, quando l’anno scorso abbiamo detto che c’era qualcosa che non andava, evidentemente avevamo ragione. Chiediamo al primo cittadino che venga fatta chiarezza su tutta questa vicenda perché non possono rimetterci i servizi alla città. Inoltre, in questo momento, ci sono dei volontari che a novembre sono stati sospesi dal servizio di ausilio alla Polizia Municipale senza una reale motivazione”.

lab-duepuntozero-aeza
“In più – ha aggiunto Migliore – ci sono due associazioni che rivendicano le stesse insegne e il nome e questo aggiunge confusione ad altra confusione. A noi pare che i volontari, per un motivo o per un altro, siano tutti vittime di un sistema che non funziona gran che. Al Lab 2.0 siamo convinti che queste risorse vadano tutelate e non strumentalizzate, per questo sono state presenti oggi a nostro fianco proprio i volontari dell’AEZA”.
Alla conferenza stampa odierna ha preso parte anche il presidente provinciale AEZA, Dario Barbagallo, e alcuni volontari.

Articoli simili