Reteiblea

La denuncia di Chiavola (Ragusa in Movimento): “Lo stadio “Aldo Campo” di contrada selvaggio ridotto ai minimi termini “

La denuncia di Chiavola (Ragusa in Movimento): “Lo stadio “Aldo Campo” di contrada selvaggio ridotto ai minimi termini “
Ago 06
13:34 2015

“Le nostre preoccupazioni, purtroppo, non erano campate in aria. Quando manca meno di un mese alle prime partite ufficiali della stagione, lo stadio “Aldo Campo” di contrada Selvaggio, dove giocheranno sicuramente il Ragusa e la New Team, squadre partecipanti al campionato di Promozione, è in condizioni a dir poco pietose e trascurate”. E’ il senso dell’allarme reiterato dal presidente dell’associazione Ragusa in movimento, Mario Chiavola, dopo avere effettuato un sopralluogo nell’impianto e avere verificato che non c’è niente che va per il verso giusto. “Sarebbero stati necessari – aggiunge Chiavola – interventi di manutenzione ordinaria, quando non anche straordinaria, per cercare di salvare il salvabile. Quello che abbiamo visto, e che ci hanno segnalato, non ci piace per niente. A cominciare dallo stato di salute dell’erbetta assolutamente inqualificabile. Occorrerebbe una nuova semina visto che ci sono chiazze di colore giallastro per buona parte del campo. E poi non parliamo della condizione in cui si trovano le sedioline della tribuna A oltre al resto della struttura che ha immediato bisogno di un recupero e di un ripristino per potere essere pronta in vista della nuova stagione. Ormai, però, siamo agli sgoccioli. E non sappiamo, sinceramente, quando e come si potrà intervenire senza interferire sulla programmazione e sugli allenamenti delle squadre che, al momento, si trovano in prima linea. Già in tempi non sospetti avevamo chiesto all’assessore comunale allo Sport, Massimo Iannucci, di verificare come stavano le cose. I nostri solleciti, però, non sono stati tenuti nella dovuta considerazione. E questo è il risultato. Sembra essersi trasformato in un vero e proprio disastro l’impianto un tempo considerato, e a ragione, il tempio del calcio nella nostra città”.

Articoli simili