Reteiblea

Iannucci: Grazie tante ma non mi va!!!

Iannucci: Grazie tante ma non mi va!!!
gennaio 28
18:00 2018

Se lo fanno  Trump o Renzi  lo può fare anche Massimo Iannucci. Parliamo dei messaggi su facebook  anche se, a mio avviso, le comunicazioni importanti, di politica o di interesse pubblico, dovrebbero passare per i canali canonici. Era meglio ad esempio una conferenza stampa con i giornalisti accreditati, capaci magari  di fare qualche domanda  intelligente. Così tutto diventa relativo. Come postare sul proprio profilo il menù della festa di compleanno con foto dei piatti. Ahh  poveri noi!!!.I social saranno la rovina dei popoli!!!. Comunque veniamo al fatto. Massimo Iannucci oggi ha pubblicato una sua nota in merito alla candidatura, avanzata da Piccitto, a sindaco di Ragusa.  Con il post invece  lui  si mette da parte probabilmente anche a causa delle polemiche, che stavano montando oltre modo, nel movimento dove, come è giusto che sia, non ci sono passaggi di cariche per eredità. Questo non  vuol dire che Iannucci non potrebbe essere un buon candidato ma la mossa di Federico, non sappiamo quanto spontanea, lo ha letteralmente bruciato. Almeno per ora. Ecco intanto la nota di Massimo Iannucci:
Ogni progetto, ogni idea, ogni percorso ha bisogno di condivisione ed unità d’intenti, e in questi anni, difficili, a volte esaltanti di amministrazione, credo di averlo dimostrato ampiamente .
Il mese scorso, come ben sapete , Federico che ringrazio ha proposto la mia candidatura a Sindaco per il movimento .
Da allora complice anche il sovrapporsi delle ben note parlamentarie e relative elezioni politiche non si è più avuto modo nè tempo per approfondire la cosa, nè ho potuto dire la mia .
Dal mio punto di vista, e il mio modo di vivere non potrei in alcun modo mancare di rispetto a questi anni di impegno e di lavoro quotidiano.
Pur tuttavia ho sempre lavorato per la città , tutta la città , non facendo alcuna distinzione di sorta tra gruppi, associazioni di categoria e/o fazioni politiche , e continuerò fermamente a farlo , come è giusto che qualsiasi amministrazione locale dovrebbe fare, in quanto le divisioni non portano a nulla.
Detto questo, ho già comunicato a chi di dovere la non accettazione della proposta di candidatura con il movimento .
Come è mia abitudine , non voglio sprecare altro tempo in parole , ci saranno certamente altri momenti in futuro più esplicativi.
Di una cosa sono sicuro , la città avrà bisogno nei prossimi mesi e/o anni dell’impegno costante di tutti i cittadini e ci sarà ancora tanto da fare;
Continueró a lavorare a testa bassa con tutto me stesso , cercando e sperando di portare avanti l’impegno “civico” a cui ho sempre cercato di fare riferimento e creduto.
A presto !

Articoli simili