Reteiblea

Iabichella (Cittadini Liberi):”Perche’ deve sempre rimetterci l’utente?”

Iabichella (Cittadini Liberi):”Perche’ deve sempre rimetterci l’utente?”
luglio 04
18:00 2014

“Le bollette dell’’acqua sono illegittime se il Comune non ha effettuato le letture per una propria mancanza. Questo e’ l’esito di varie cause presentate da molti cittadini in altri comuni d’Italia.” Lo afferma il coordinatore di Cittadini Liberi, Giorgio Iabichella, che attacca duramente il Primo Cittadino di Modica accusandolo di essere poco scrupoloso.

“Il consumo presunto o calcolato a forfait facendo una media “storica” è da pagare solo nel caso in cui il Comune non abbia potuto effettuare le letture del contatore per cause non imputabili all’Ente stesso, quindi le tante bollette, definite “pazze” , non devono esser pagate, qualora la mancanza della lettura certa sia causata da un’inadempienza del Comune di Modica, se per esempio questi non ha per niente inviato il “letturista” a casa dell’’utente. Difatti la richiesta del Sindaco, Ignazio Abbate, fatta a tutti i modicani di utilizzare l’autolettura, è legittima solo nel caso in cui non sia stato possibile accedere al contatore, per assenza del cittadino o per altre cause non dipendenti dal Comune, così come recita l’art.26 del regolamento comunale del 2003.”

“Se il Comune di Modica, secondo quanto si apprende, ha effettuato solamente la lettura di solo il 50% dei contatori modicani, vuol dire che vi sono metà delle bollette inviate che potrebbero essere viziate e quindi illegittime. Che fare?”

Potete scrivere al Comune chiedendo di annullare immediatamente la bolletta e facendo, comodamente, il ricalcolo secondo la lettura che voi “potete” inviare ma che non siete obbligati a fare, atteso che il contratto/regolamento di fornitura dell’’acqua del Comune di Modica cita chiaramente che “le letture devono essere effettuate una volta l’anno”. Se cio’ non e’ avvenuto non capiamo il perche’ dovrebbe rimetterci il cittadino.”

“Signor Sindaco annulli tutte le bollette e le faccia rispedire ai cittadini, magari senza chiedere il pagamento di una bolletta viziata da varie illegittimità e soprattutto rimandi la scadenza delle stesse almeno al 30 settembre.”

Articoli simili