Reteiblea

Finalmente si inizia a parlare del nuovo ospedale di Ragusa

Finalmente si inizia a parlare del nuovo ospedale di Ragusa
agosto 25
19:44 2017

 

Il segretario dell’Unione comunale del Pd di Ragusa, Peppe Calabrese, e il deputato regionale dem Nello Dipasquale in visita istituzionale al manager dell’Asp 7, il commissario straordinario Salvatore Lucio Ficarra. Una visita dalle finalità specifiche, promossa per portare il saluto del Pd di Ragusa, per augurare buon lavoro al commissario e confrontarsi con lui sulla delicata questione riguardante l’apertura dell’ospedale Giovanni Paolo II. I dem hanno sottolineato di volersi mettere a disposizione del manager in chiave collaborativa. Il dott. Ficarra, durante il cordiale e proficuo incontro, ha sottolineato che il novantacinque per cento delle procedure è stato definito e che manca soltanto una minima parte prima che possa essere riavviato l’iter che porti alla definitiva apertura del nuovo ospedale. In questo senso, l’on. Dipasquale e il segretario Calabrese hanno auspicato che l’obiettivo possa essere concretizzato al più presto. Anche perché il manager ha sottolineato che i precedenti adempimenti, al di là di tutta una serie di problematiche emerse, erano stati espletati nel modo adeguato dal predecessore. Al commissario straordinario, inoltre, sulla falsa riga di quanto era stato deliberato nella riunione della direzione cittadina del Pd di Ragusa, è stato chiesto quali le misure di sicurezza adottate per evitare che la struttura di contrada Puntarazzi finisca preda dei vandali o peggio ancora dei ladri considerato che molti impianti si trovano già all’interno. Il dott. Ficarra ha fornito le dovute rassicurazioni chiarendo che è stato istituito un servizio di guardiania diurno e notturno e che, quindi, sul fronte sicurezza, non dovrebbero registrarsi problemi di sorta. I democratici hanno dunque ringraziato il dott. Ficarra per avere dato seguito a quanto la direzione cittadina aveva deliberato qualche settimana fa sollecitando, in quella circostanza, tutte le autorità preposte a volere provvedere per la salvaguardia dell’imponente edificio. “Il Pd – sottolinea il segretario Calabrese – intende seguire questa vicenda da vicino e vuole essere tenuto in debita considerazione fermo restando che la Sanità viene prima della politica e che quest’ultima non deve assolutamente condizionare scelte di fondamentale importanza per la salute dei cittadini. Non dimentichiamo che il nostro partito ha fatto parecchio visto che la deputazione ragusana, con l’on. Dipasquale, ha seguito la vicenda da molto vicino, ottenendo il finanziamento di 8 milioni di euro per il completamento e sbloccando le procedure all’Urega che, altrimenti, avrebbero rischiato di impantanare tutto il percorso. Quindi, l’on. Dipasquale si è mosso in ragione della piena funzionalità dell’ospedale. E come partito, visto che ci stiamo approssimando a una serie di scadenze elettorali, non permetteremo a nessuno di fare prevalere considerazioni di carattere elettoralistico”. “Siamo molto fiduciosi – aggiunge l’on. Dipasquale – sull’operato del manager e soprattutto abbiamo prestato fede alle rassicurazioni che ci sono arrivate durante l’incontro in questione. Ma chiediamo che, per arrivare all’apertura, si possa fare presto visto che manca davvero poco. Anche perché Ragusa ha bisogno del nuovo ospedale”.

 

Articoli simili