Reteiblea

Da domani sera la quarta edizione di “Birrocco”

Da domani sera la quarta edizione di “Birrocco”
agosto 31
21:16 2017

Nel centro storico di Ragusa, da domani a domenica di scena le “craft beer”, birre artigianali prodotte con ingredienti di qualità e ricette sperimentate dai maestri birrai. Merito della quarta edizione di “Birrocco”, vetrina di prestigio per dodici birrifici artigianali italiani, patrocinata da Comune di Ragusa – Assessorato agli Spettacoli, Camera di Commercio di Ragusa e sponsor privati, destinata ad un (sicuro) folto pubblico che potrà scegliere tra un centinaio abbondante di birre, molte di birrifici siciliani. Per il birrificio Bruno Ribadi, birre ai grani antichi o all’uva passa di Pantelleria, o la Sicilian Pale Ale. Solo le materie prime canoniche, acqua, malto d’orzo, luppolo e lievito per le birre di Dea Mater. Miele di ape nera siciliana, aromi tostati di caffè e liquirizia, nocciola col gusto del biscotto e del caramello i gusti davvero inconsueti per le birre del birrificio Epica. Tra le novità di questa edizione le “birre in botte”, una nuova linea al gusto di frutto di bosco del Birrificio Lariano, presente anche con altre birre storiche come la Salada, al sale marino integrale di Sicilia e coriandolo. Da Vittoria le birre Paul Bricius, all’orzo tostato, caffè e carruba o al miele di acacia, cannella e fiori di campo o fico secco, vaniglia, cipria e caramello ed erba tagliata. Ancora dall’area iblea il birrificio Tarì di Modica, con birre speciali come la Qirat al carrubo, la Bonajuto al cioccolato (fave di cacao) e la nuova Oncia al Moscato di Noto Dop della cantina Ramaddini. Da Ragusa la Yblon propone sia le classiche sia le nuove arrivate, con un mix di erbette del territorio, tra un concetto vintage di business e i valori dell’artigianato. Senso di appartenenza al territorio anche per il birrificio siracusano Alveria: l’asino come emblema e i monti iblei come fortino, per sottolineare le origini e la libertà espressiva e produttiva. Infine le birre Rock Brewery, tra cui la particolare Bikini Beach al sapore di mango, del birrificio Sud Est, tra cui l’omonima ai fichi d’India, e della prima beer firm nata a Palermo, Trimmutura. ai sapori tipici siciliani, come fiori di fichidindia o fichi secchi. Quindi una forte presenza (ripetiamo anche siciliana) da parte di birrifici artigianali tra più apprezzati, a riprova dell’alto livello dell’offerta di “Birrocco”, insieme coi laboratori sensoriali del gusto a cura dei maggiori esperti nazionali di birre e l’abbinamento tra birre artigianali e piatti gourmet ad opera del pluripremiato chef Stefano Cilia. “Continuano a puntare sulla manifestazione – afferma il vice sindaco Massimo Iannucci – di nuovo a Ragusa per la quarta edizione: una vera celebrazione della cultura birraia, favorita dalla varietà di un programma che punta ad esaltare l’eccellenza ragusana nel complesso: quindi oltre che con le tante birre, anche con gli stand di degustazione, i laboratori del gusto, buona musica e sano divertimento. Un modo che senza dubbio saprà far apprezzare il centro storico, col ritorno in via Roma e la riconferma di piazza Libertà, ai tantissimi attesi da tutta la Sicilia per una imperdibile tre giorni”. Per le tre serate sono stati allestiti due palchi. Sul palco principale, in piazza Libertà, subito dopo l’apertura ufficiale, domani alle 23 il concerto dei “Baciamolemani”, seguiti divertenti ospiti Thegiornalai: in via Roma si potrà ballare col dj set di Angelo Distefano. Il programma su www.birrocco.it: gli ultimi posti disponibili per i laboratori del gusto da prenotare al 3389277953.

Articoli simili