Reteiblea

“Cose di Sicilia nelle parole raccontate”. Quattro enti promuovono la stagione del libro

“Cose di Sicilia nelle parole raccontate”. Quattro enti promuovono la stagione del libro
gennaio 14
16:44 2015

Una stagione letteraria che vede il libro e la lettura al centro di un interesse che va rivolto innanzitutto ai giovani per ricreare lo stimolo ad uno degli esercizi più educativi e formativi delle civiltà di ogni tempo.

“Cose di Sicilia di parole raccontate” è stata presentata stamani nel corso di una conferenza stampa tenutasi nel foyer del Teatro Garibaldi e si compone di otto appuntamenti (nei file in allegato tutti gli appuntamenti riscontrabili nella home page comune.modica.rg.gov.it) che vanno dal 16 gennaio – debutto alle ore 18.00 nel foyer del Garibaldi alle 18.00 con “Nato in Sicilia” di Enzo Russo intervistato dal critico letterario Giuseppe Pitrolo – sino all’8 maggio.
Tutti autori siciliani (lo è per un terzo la letteratura del secolo scorso) di grande fama e rinomanza che discuteranno dei loro successi letterari con autorevoli giornalisti e intellettuali.
“Sono veramente contenta di aver aderito a questo progetto- commenta Simona Celi, soprintendente della Fondazione Teatro Garibaldi-, per offrire a Modica e a quanti intenderanno assistere alle presentazioni un’occasione culturale di consistente livello. Proprio qui in un luogo dove si produce cultura e che i modicani dimostrano di sapere apprezzare per la loro sete di conoscenza e di saperi”.
Quattro presentazioni si terranno al Teatro Garibaldi, tre a Palazzo Sant’Anna, sede dell’Ente Liceo Convitto e uno all’Auditorium “Pietro Floridia” di Piazza Matteotti.
Il dialogo con gli autori sarà intervallato dalle letture dei testi grazie al contributo degli attori Carlo Cartier, Simona Celi, Alessandro Romano e Giancarlo Zanetti.
“Un progetto sinergico quello di “Cose di Sicilia nelle parole raccontate” che mette insieme quattro entità tutte rivolte a sostenere la cultura per trasmetterla alle giovani generazioni, afferma Teresa Floridia, presidente dell’Ente Liceo Convitto. Un rapporto paritario e maturo che mette al centro la lettura di autori che hanno esportato fuori dai nostri confini il racconto siciliano con la sua amarezza ma anche con tutto il suo fascino”.
“Cose di Sicilia nelle parole raccontate” è una miscellanea di gusti e tendenze letterarie: dalla narrativa, alla denuncia, all’epistolario colto e raffinato e alla autobiografie amare struggenti.
“Credo che a Modica, commenta Paolo Failla, vice presidente del Consorzio turistico di Modica, si possa investire molto in turismo culturale. Questo evento rientra pienamente in questa logica perché mette insieme grandi autori e la buona lettura scandita da attori professionisti. Un lavoro interessante che non mancherà di aprire nuovi scenari per il futuro”.
L’ingresso alle presentazioni è libero. L’evento si avvale del supporto di due grandi imprese modicane: l’Acqua Santa Maria e bibite Polara. Sensibilità e innovazione nelle loro produzioni rivolte a fare crescere il territorio.
“Ci siamo trovati tutti d’accordo, commenta Orazio Di Giacomo assessore alla Cultura, nel sostenere questa iniziativa colta ma anche molto funzionale a riscoprire i valori della lettura come strumento per la crescita collettiva. Faremo un grande lavoro con le scuole perché la loro partecipazione possa essere garantita in questo evento. Questo sarà una sorta di numero zero. Intendiamo valorizzare questa stagione letteraria organizzando più eventi e sempre di grande consistenza culturale”.

libri

Articoli simili