Reteiblea

Continuano le ricerche in superficie per il sub Bruno Bufardeci

Continuano le ricerche in superficie per il sub Bruno Bufardeci
dicembre 26
14:21 2012

soccorso santa croceSospese,in serata, le ricerche subacquee continueranno  quelle in superficie, per Bruno Bufardeci, il sub disperso in mare dalla mattina di ieri. “Si è deciso di sospendere le immersioni dopo avere ritrovato  il fucile e la boa segnaletica  del Bufardeci”, dichiara il capo squadra dei vigili del fuoco di Palermo, Vincenzo Dolce (Il primo a sinistra nella foto), che prosegue: “Abbiamo effettuato le ricerche sul troncone dalla parte prodiera del relitto dove la vittima di solito andava a pescare a circa 28 metri di profondità. Grazie all’ottima visibilità e alle favorevoli condizioni del mare, è stato ritrovato il fucile che aveva incorporata una telecamera. Abbiamo visionato le immagini, con i colleghi della capitaneria di porto di Pozzallo e di Catania, e si è visto distintamente l’arpione che infilzava una rocciola e la lenza che si tendeva trainata dal pesce, ancora vivo,  fino ad arrivare in superficie, poi la lenza si è allentata con la conseguente caduta libera del fucile verso il fondale. Da qui si puo’ evincere che il sub ha avuto  un malore. Ora si è deciso di sospendere le immersioni ma la ricerca proseguirà domani  con l’ausilio di elicotteri e mezzi di superficie verso est, in direzione di Capo Passero. Tanti gli amici in attesa sul molo del porticciolo di Punta Secca. La frazione, se non ci saranno notizie positive, con Bruno Bufardeci perde una figura importante. Molto conosciuto era considerato da tutti un ottimo sub che amava in modo incondizionato il suo mare ma anche un temerario. I suoi amici, Giuseppe Nocerino e Aldo Spina, ricordano che due anni fa, durante una battuta di pesca, sono stati proprio loro a salvarlo. Bufardeci allora fu colpito da una sincope. Il primo degli amici lo riportò fin sulla barca dal fondale dove si era accasciato e il secondo gli praticò un massaggio cardiaco quando già cianotico sembrava avere poche speranze di vita. Ieri aveva un appuntamento con un altro appassionato per uscire in mare insieme  ma l’amico non è arrivato e lui si è immerso lo stesso.

Il sindaco di Santa Croce, Franca Iurato, ringrazia le forze dell’ordine e i volontari che hanno prestato il loro servizio anche in giorni come questo, e si dice vicina alla famiglia del sub.

Articoli simili