Reteiblea

Concluso a Kastalia il Campionato Italiano Giovanile Scacchi under 16

Concluso a Kastalia il Campionato Italiano Giovanile Scacchi under 16
luglio 08
12:22 2012

boscolounder16Al termine di nove turni, appassionanti e incerti, che hanno visto sfidarsi a Kastalia ben 565 scacchisti provenienti di tutta Italia nel 25. Campionato Italiano Giovanile, il veneziano Federico Boscolo (nella foto) si è aggiudicato il titolo italiano under 16 precedendo Giacomo Gregori (Ancona) e Alexander Teutsch (Bolzano): tra le donne vittoria secondo pronostico per la romana Daniela Movileanu davanti l’altra romana Virginia Colantuono e la napoletana Annarita De Somma.

Nella categoria under 14 Fulvio Zamengo (Venezia) si è imposto su Andrea Manfroi (Roma) e Alex Dobboletta (Bologna), mentre le pugliesi Gaia Paolillo e Alessia Santeramo (rispettivamente prima e seconda) hanno prevalso su Daniela Bresciani (Bergamo). Nell’under 12 nuova vittoria di Venezia con Lorenzo Lodici, secondo Luca Moroni (Milano), terzo Valerio Carnicelli (Roma): tra le ragazze successo per Silvia Scarpa (Rimini) su Desiree Di Benedetto (Roma) e Giulia Giordano (Cagliari). netto dominio nell’under 10 per Cesare Wang (Modena), seguito da Francesco Sonis (Oristano) ed Edoardo Di Benedetto (Roma): in campo femminile la riminese Claudia Scarpa prima davanti Maria Palma (Biella) e Claudia Santeramo (Bari). Infine la categoria dei più giovani, l’under 8: Samuele Lunghi (Milano) davanti al pugliese Alessandro D’Amico e Andrea Becchi (Modena), Francesca Garau (Cagliari) su Alessandra Scarpa (Rimini) e Zannat Sheikh Samia (Trento). Premi speciali per le regioni (dominio indiscusso dell’Emilia Romagna, poi Lazio, Marche, Lombardia e Sicilia), le provincie (Roma su Ancona, Cagliari, Milano e Modena) e per le società sportive (Circolo Dorico Scacchi Ancona, Club 64 Modena, Cagliari Scacchi, Frascati Scacchi Club, Accademia Scacchi Milano). La Federazione siciliana ha inoltre premiato le giovanissime sorelle palermitane Laura e Tea Gueci, già con un passato di prestigio a dispetto della giovanissima età (Tea è giunta settima ai mondiali). A fine manifestazione (organizzata dalla Gualtiero Viaggi di caltagirone col supporto tecnico della Federscacchi Sicilia), molto soddisfatti il presidente nazionale Gianpietro Pagnoncelli e il presidente regionale Filippo Sileci: “Senza dubbio abiamo vissuto una bella edizione, che ha evidenziato numerosi talenti del futuro, coi quali lavoriamo da parecchio tempo per approntare un gruppo che rappresenti l’Italia ai massimi livelli internazionali. Ma c’è una grande attenzione anche per la Sicilia, che di sicuro a breve potrà aggiungere nuovi frutti a quelli già raccolti: dando una chiara riprova del sempre più ampio coinvolgimento dei giovani”. Il primo classificato di ogni categioria andrà ai campionati mondiali, il secondo prenerà parte ai campionati europei.

Articoli simili