Reteiblea

“Christmas Cup” con tre ori di Vincenzo Adamo per l’Acqua Azzurra Ragusa

“Christmas Cup” con tre ori di Vincenzo Adamo per l’Acqua Azzurra Ragusa
dicembre 21
16:20 2017

L’Aqua Azzurra Ragusa del presidente La Carrubba, fresca dell’aggiunta del nuoto agonistico al settore della “scuola nuoto”, di cui è storico, apprezzato punto di riferimento, ritorna dalla “Cristmas Cup” di Palermo con tre medaglie d’oro che ribadiscono le doti tecniche e umane e la grande professionalità del coach Chicco Bennardello, subito in piena sintonia con i valori ed i programmi societari. Nella manifestazione palermitana, tradizionale appuntamento di alto profilo del nuoto isolano,  il tecnico arrivato dall’Asd Ondablu ha presentato un gruppo (Martina Barone, Chiara Massa, Elena Salamone e Ilaria Salvo in campo femminile,  Vincenzo Adamo, Simone Assenza, Mattia Corallo e Flavio Occhipinti in quello maschile) che ha mostrato qualità tecnico agonistiche di assoluto rilievo, unite con tanta determinazione. Alla “stella” (del gruppo come del meeting) Vincenzo Adamo (nella foto), primo nei 50, nei 100 e 200 mt dorso (vicinissimo al tempo di ammissione alle finali nazionali) e quinto nei 100 stile libero, che ha confermato alla grande le previsioni di una prestazione strepitosa, hanno fatto da degnissimo contorno Elena Salamone quarta nei 100 e nei 200 farfalla e la finale mancata per un’inezia da Chiara Massa nei 100 farfalla. Per coach Bennardello, giustamente soddisfatto, anche se con una “codina” abbondante di giusto rammarico per i due quarti posti e la finale persa per un soffio “in generale tutti i risultati dei nostri atleti sono stati più che confortanti: a maggior ragione perché la condizione non può essere già al top appena ad inizio stagione. Se i ragazzi ci avessero aggiunto una spruzzata di cattiveria agonistica in più, forse avremmo potuto raccontare di un bottino straordinario. Di Vincenzo parlano i tre ori, Elena Salamone e Chiara Massa avrebbero meritato perfino di più: quanto agli altri migliorano e  se la cavano piuttosto bene, ma il potenziale non è stato ancora dispiegato per intero.  Comunque di sicuro i segnali sono tutti molto positivi: sta a noi continuare a lavorare per farci trovare al meglio al clou della stagione invernale e raggiungere i grandi traguardi senza dubbio alla nostra portata”.

 

Articoli simili