Reteiblea

Che fine ha fatto la raccolta differenziata? Se lo chiedono le sigle sindacali USB e Flaica

Che fine ha fatto la raccolta differenziata? Se lo chiedono le sigle sindacali USB  e Flaica
marzo 07
19:44 2016

A seguito dell’approvazione del bando di gara sulla gestione dei rifiuti della città di Ragusa con delibera d’urgenza da parte del Consiglio comunale del 14 dicembre 2015, le scriventi OO.SS. Usb lavoro privato e Flaica Cub, considerato il silenzio assordante dopo quasi tre mesi dall’approvazione chiedono, al signor sindaco, all’assessore competente di conoscere a che punto è l’iter amministrativo per la pubblicazione dello stesso da parte dell’Urega.
Considerato che trattasi dell’appalto più importante della città sia in termini di servizi che di costi, è necessario l’impegno di tutti affinché l’iter si concluda rapidamente.
Le scriventi OO.SS. Usb e Cub, non mancheranno di apportare il proprio contributo.
L’urgenza si impone per ritornare a garantire alla città ed ai cittadini utenti un servizio di qualità.

I cittadini che hanno ricevuto i moduli di pagamento della tari riscontrano costi elevatissimi per un servizio inefficace, inefficiente e disorganizzato, contrariamente a quanto era stato garantito all’avvio della raccolta differenziata.

Ad oggi le domande spontanee che sorgono sono:
1) Quali obiettivi di differenziata si sono raggiunti?
2) Di quanto è lievitato il costo del servizio e perché?
3) Di quanto si è ridotto il conferimento in discarica?
4) Quale livello di pulizia si riscontra in città?

Se nessuno di questi obbiettivi è stato raggiunto, a chi attribuire la responsabilità?
Come OO.SS. riconfermiamo la disponibilità a sostenere l’Amministrazione comunale per la conclusione dell’iter e l’assegnazione dell’appalto, rompendo così intrecci tra vari soggetti che sono alla base dello stato dell’arte. Sollecitiamo le organizzazioni di categoria, le associazioni di volontariato, i partiti politici, la stampa e tutti i cittadini, a far sentire la propria voce affinché dal silenzio assordante si passi ai fatti.

Articoli simili