Reteiblea

C’è anche Schio-Passalacqua nell’intenso fine settimana delle squadre ragusane dei vari sport

C’è anche Schio-Passalacqua nell’intenso fine settimana delle squadre ragusane dei vari sport
ottobre 19
10:52 2018

Sarà un fine settimana molto intenso per le maggiori formazioni ragusane dei vari sport, impegnate in gare di grande importanza. Spicca la “sfida eterna al Palaromare tra Schio e Passalacqua, con le aquile alla ricerca dell’immediato riscatto dalla non inevitabile sconfitta nell’esordio in casa contro la (fortissima) Reyer Venezia. Di nuovo di fronte dopo la “bella” scudetto dello scorso maggio,  le due squadre rinnovano un appuntamento ormai classicissima del basket femminile italiano, che, come da tradizione, fermo restando lo spessore delle scledensi e il fattore campo, mantiene intatto l’alto tasso di incertezza nel pronostico. Diretta tv su Sport Italia (domenica ore 19,00 – Arbitri Rudellat di Nuoro, Callea di Sassari e Ferrara di Bologna). 

 

Nella C Silver maschile, al Palazama, contro i messinesi del Tricenter (domenica ore 18 – arbitri Moschitta e Perrone di Catania) la Virtus prova a ripartire dopo il K.O. a Barcellona. Coach Massimo di Gregorio guida una squadra con tante novità che ha bisogno di tempo per assemblare tutte le componenti e perfezionare i meccanismi, ma la qualità del gruppo è notevole, la tifoseria è numerosa e appassionata, di conseguenza è motivato supporre che “la gloriosa” potrà dire una parola autorevole anche in questa stagione. Intanto bisognerà battere il quintetto peloritano, ancora a zero ma meritevole di grande attenzione.

Nella B di pallamano, dopo la sconfitta di misura nella prima al PalaColor, la KeyJey Ragusa guidata da Saro Cappello affronta la prima trasferta in casa della Nova Audax Caltanissetta. Avversario tradizionale e tosto per la rinnovata reduce dalla A1, ma si parte sicuramente alla pari.

 

 

Pronostico nettamente favorevole, invece, per il Rugby Ragusa, guidato in panchina dal nuovo tecnico Alessio Lamia, battuto di un soffio a Reggio Calabria nella prima giornata del minigirone di C1, e deciso a rifarsi subito contro gli ammirevolissimi Briganti di Librino (domenica ore 14,30) , i portabandiera del significato e del valore sociale dello sport.

 

 

Concludiamo con il calcio.  Sul sintetico dell’ex Enal, contro il Portopalo il Pro Ragusa (sabato ore 15,30)  cerca i primi punti della stagione dopo le due sconfitte all’avvio. Gara incerta, che si annuncia di sicuro molto combattuta tra due squadre ancora a zero punti e voglioso di mettere un po’ di fieno in cascina. Capolista sempre più convincente, il Ragusa 1949 affronta a porte chiuse in trasferta (domenica ore 14,30) il Real Siracusa Belvedere nell’ennesimo scontro ad alto livello di fila. La nuova prova d’esame trova l’undici di Filippo Raciti caricato al massimo e sostenuto da un morale alle stelle: condizione favorevole frutto di un inizio di stagione praticamente perfetto che ribadisce la fondatezza delle aspirazioni coltivate dalla società del presidente Nicola D’Amico.

Infine il Marina di Ragusa, che ha salutato l’arrivo di quattro nuovi “di peso” (Giorgio Iannizzotto, Ibrakarim Sangarè, Totò Di Carlo e Ariel Reinero) con la sudata ma meritata vittoria a Scordia, di enorme valore sia in chiave classifica sia per il morale. Domenica (ore 15,30 – arbitro Papaserio di Catania, assistenti Di Paola e Testai di Catania) arriva il Milazzo 1937 per la riedizione, anche se in versione “riveduta e corretta” di una sfida tra le più tradizionali del calcio siciliano. Il magro bottino al Selvaggio (un punto in tre partite) annuncia i rivieraschi “arrabbiati al punto giusto” e stradecisi a cambiare passo e prendersi i primi, sospiratissimi, tre punti davanti ai loro straordinari tifosi. (Foto: Moltisanti, Migliorisi, Alessio Mauro)

Articoli simili