Reteiblea

Basket f: Passalacqua fabbrica-sogni, Schio umiliata in casa (56-68). Il 1 maggio al PalaMinardi….

Basket f: Passalacqua fabbrica-sogni, Schio umiliata in casa (56-68). Il 1 maggio al PalaMinardi….
aprile 28
23:05 2014

imprpassLa Passalacqua stratosferica in casa delle pluricampionesse d’Italia, che vedono violato il loro parquet dopo oltre due anni e devono fare i conti con la più inattesa delle realtà: il 1 maggio sarà gara quattro al PalaMinardi, e gara quattro potrebbe (non diciamolo forte per scaramanzia) scucire lo scudetto dalla magliette orange vicentine e passarlo sulle magliette biancoverdi ragusane. Il capolavoro delle ragazze di Nino Molino nella foto, perfetto nelle strategie studiate e fatte adottare, è stato costruito con cuore, grinta, determinazione feroce e classe in una gara partita subito bene e proseguita meglio, toccando i ventuno punti di vantaggio (incredibile!!) prima di chiudersi con un +12 che non rende in pieno giustizia, davanti ad un PalaCampagnola prima solo infastidito, poi più incredulo che preoccupato, poi davvero preoccupato, infine (già qualche minuto prima del termine) ammutolito e costretto con riluttanza a fare i conti con l’evidenza. La matricola Passalacqua (è bello ricordare che è una matricola, prima in assoluto ad andare in finale) ha realizzato un’impresa storica, ma, cosa ancora più straordinaria, è riuscita a far apparire il suo successo logico, normale, praticamente inevitabile: dato di fatto che tutta Italia ha potuto constatare di persona nella diretta (questa volta puntualissima) di Rai Sport 2. Adesso serve innanzitutto calma, c’è un enorme dispendio di energie fisiche e mentali da recuperare entro giovedì, quando toccherà alle detentrici del titolo giocare alla disperata, perché non avranno “paracadute”: se perdono, dovranno dire addio allo scudetto. Ma non vogliamo parlarne: diciamo solo che quanti vorranno assistere alla “gara che potrebbe…” (siamo certi che ai tremila di gara uno se ne aggiungeranno tanti altri) faranno meglio ad andare al PalaMinardi con larghissimo anticipo: se scegliessero di prendersela comoda correrebbero due rischi, posteggiare almeno ad un chilometro e non trovare posto. Certo, c’è sempre la diretta Rai, ma vuoi mettere?. Tabellino: Micovic, Gatti 12, Mauriello ne, Galbiati, Williams 13, Walker 16, Malashenko 22, Wabara 2, Soli 3, Valerio. Allenatore Molino, vice allenatore Ferrara, Uscita per cinque falli Wabara.

Articoli simili