Reteiblea

Anche la comunità islamica di Santa Croce si stringe intorno alla famiglia di Andrea

Anche la comunità islamica di Santa Croce si stringe intorno alla famiglia di Andrea
Dic 05
14:41 2014

La tragedia dell’assassinio del piccolo Andrea ha colpito tutti, ma proprio tutti, e non poteva essere altrimenti. Ovviamente anche la comunità araba di religione islamica si è stretta intorno alla famiglia del piccolo Andrea Loris Stival: “Non si toccano i picciriddi, né ora né mai perché sono il nostro futuro”. Così ha dichiarato l’imam di Santa Croce Camerina, Abel Rouine, un tunisino che da 25 anni vive nel ragusano. Dopo la preghiera del venerdì nel centro islamico del paese, l’imam ha sottolinea: “Siamo rimasti tutti molto colpiti, veramente male, una morte la sentiamo sempre, sia che avvenga qui a casa nostra, sia che avvenga in Iraq o in Palestina: per noi è la stessa cosa”.

Articoli simili