Reteiblea

Alternanza Scuola-Lavoro, firmata l’intesa fra il Comune e l’Istituto “Besta”

Alternanza Scuola-Lavoro, firmata l’intesa fra il Comune e l’Istituto “Besta”
febbraio 01
13:50 2017

È stata formalmente sottoscritta, nella mattinata di oggi, la convenzione tra il Comune di Ragusa e l’Istituto Tecnico Commerciale e Aereonautico “Fabio Besta” di Ragusa per l’attivazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro.

La convenzione stabilisce che il Comune di Ragusa accoglierà a titolo gratuito presso le proprie strutture circa 40 alunni per esperienze di formazione professionale-culturale, con lo scopo di approfondire ed applicare le competenze fornite dalla scuola nel settore del marketing internazionale per il turismo.

L’attività di formazione ed orientamento del percorso in alternanza scuola-lavoro sarà congiuntamente progettata e verificata da due tutor, uno designato dall’istituto scolastico e l’altro dall’ente ospitante. Per ciascun allievo beneficiario verrà predisposto un percorso formativo personalizzato. Le attività in alternanza saranno svolte presso i locali dell’istituto e del Comune di Ragusa fino a maggio 2017.

A firmare la convenzione il sindaco Federico Piccitto e la preside dell’istituto “Fabio Besta”, la professoressa Antonella Rosa, accompagnata dal tutor nominato per l’istituto, professoressa Sonia Licitra. Presenti anche l’assessore al turismo Nella Disca e la dottoressa Ornella Tuzzolino (collaboratrice dell’ente per le attività in materia di promozione culturale a forte valenza turistica).

Il commento del sindaco Piccitto: “abbiamo dato come amministrazione comunale la massima disponibilità per la realizzazione del progetto perché riteniamo importante l’applicazione di questa metodologia didattica, che collega le istituzioni scolastiche con il mondo del lavoro e la società civile. Saremo sicuramenti aperti a tutte le esperienze spese in questa direzione”.

La preside Rosa ha ringraziato l’amministrazione comunale per la sensibilità mostrata verso il tema, quanto mai attuale, della formazione dei ragazzi attraverso l’alternanza scuola-lavoro.

 

 

Articoli simili