Reteiblea

Giovedì 29, alle 18,30, nella Biblioteca di Monterosso Almo il prologo di “Redemption for a lost soul”

Giovedì 29, alle 18,30, nella Biblioteca di Monterosso Almo il prologo di “Redemption for a lost soul”
Nov 27
16:49 2018

Forte dell’interesse suscitato e del successo che hanno accompagnato a settembre la presentazione del “teaser” nello “Spazio Incontri Venice Production Bridge – Hotel Excelsior”, momento di punta del Forum FEDIC inserito nella 75. Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, “Redemption for a lost soul”, il film diretto dal regista messicano Roberto Valdes, si incammina sulla strada della realizzazione ricominciando “da casa”. Sarà infatti Monterosso Almo, “dove” delle scene girate il 2 settembre nel corso dei festeggiamenti in onore di S.Giovanni Battista come dell’intera vicenda, ad accogliere giovedì 29 novembre, dalle 18,30, nella sala della Biblioteca Comunale, la proiezione in anteprima del prologo del film. Presenti in sala, nella serata aperta da Alessia Giaquinta, oltre al “padrone di casa” sindaco di Monterosso, il regista e i tre autori del soggetto originale da cui lo stesso regista ha ricavato la sceneggiatura (i ragusani Emanuele Cavarra e Turi Ochipinti e il monterossano Gaetano Scollo), alcuni degli interpreti (la protagonista Carla Cintolo, Susanna Holloway, Alfio Messina e Paola Angelica), i produttori esecutivi Agata Cappello e Cristiano Battaglia, il fotografo di scena Tony Campo e gli autori della colonna sonora Umberto Terranova e Gianni Celestre. Ispirato da una vicenda realmente accaduta, “Redemption for a lost soul” racconta una storia intensa, a tratti inquietante, sempre ad “alto tasso di coinvolgimento”, nella quale dramma, mistero, dolore, speranza e fede (perduta e ritrovata) sono vissuti con umanissima, sofferta pienezza delle passioni.

Articoli simili

Iscriviti ai nostri canali