Reteiblea

Dicembre 18
17:00 2018
Torna al suo antico splendore nella chiesa del Carmine il complesso marmoreo dell’Annunciazione di Antonello Gagini del 1532 restaurato dal Lions Club di Modica in occasione dei 40 anni della fondazione del club avvenuta nel 1978. La cerimonia di svelamento è stata preceduta dalle relazioni di Gaetana Ascenzo, che ha eseguito il restauro, e dallo storico dell’arte Paolo Nifosì. Gaetana Ascenzo ha illustrato le varie fasi di restauro che ha permesso di ripristinare  le qualità cromatiche che l’opera aveva nel 1532. La storia della statua dalla committenza ad Antonello Gagini fino all’arrivo a Modica nel convento dei Carmelitani nel 1532 è stata illustrata da Paolo Nifosì che ha esaltato le qualità artistiche dell’illustre scultore palermitano.  E’ seguita la cerimonia di svelamento alla presenza di un folto pubblico,  del parroco Don Rosario Rabito, del sindaco di Modica Ignazio Abbate, dell’assessore alla cultura Maria Monisteri, del presidente del consiglio comunale Carmela Minioto e dei soci del Lions Club di Modica. L’evento è stato introdotto dal presidente del club Luigi Giarratana e dal past president  Carlo Scollo in quanto l’attività di restauro ha interessato i due anni sociali ricadenti  nel 2018. Il restauro, durato tre mesi, è stato finanziato dal Lions Club di Modica, con l’apporto anche di Ecofaber e Feudo Ramaddini del gruppo Zaccaria che ha curato l’allestimento di un complesso ponteggio.

Articoli simili