Reteiblea

Angelo Corallo, laboratorio 2.0, parla del Piano Regolatore Generale con riferimento a Marina

Angelo Corallo, laboratorio 2.0, parla del Piano Regolatore Generale con riferimento a Marina
maggio 16
16:16 2017

Angelo Corallo, referente del Laboratorio politico 2.0 per Marina di Ragusa, si esprime in merito alla prevista, prossima discussione del nuovo Piano Regolatore Generale. “ L’amministrazione di Ragusa – ha ricordato – si appresta a discutere del nuovo Piano Regolatore Generale e delle sue linee guida, che toccano anche il futuro di Marina. Non riusciamo a comprendere, però, in che modo le indicazioni del Prg possano coniugarsi con i progetti del Piano triennale delle Opere Pubbliche. Stando ad una prima visione del Prg, per quanto riguarda il quartiere rivierasco l’amministrazione sembrerebbe intenzionata alla pedonalizzazione e al miglioramento delle aree a verde. Ma il piano triennale prevede lo stanziamento di circa 450 mila euro al fine di potenziare il parcheggio di piazza Padre Pio, dove sostano anche i camper. Come Lab 2.0 vorremmo che l’amministrazione prendesse una decisione definitiva, indicandoci con chiarezza e coerenza cosa intenda fare di Marina: noi abbiamo idea di come fare. Immaginiamo di spostare i parcheggi di auto e camper dalla piazza in un’area meno ‘urbana’ e meno invasiva, nel rispetto di un’ottica di potenziamento della pedonalizzazione, e migliorare la già esistente area della bambinopoli, da f diventare, però, un polmone verde. In alternativa, sarebbe possibile un parcheggio interrato, da realizzare anche con progetto di finanza, e aree di sosta fuori della cinta urbana servite da navette: come fanno, ad esempio, a Taormina. Marina di Ragusa – conclude – ha bisogno di decisioni chiare e coerenti, pertanto chiediamo all’amministrazione comunale che, almeno, non si autocontraddica e adotti scelte ponderate per il nostro futuro, nella direzione di un turismo sostenibile”.

Articoli simili

Commenti