Reteiblea

Scicli. Megafono presenta interrogazione sull’ammodernamento del campo sportivo

Scicli. Megafono presenta interrogazione sull’ammodernamento del campo sportivo
ottobre 23
14:51 2014

Il consigliere comunale di Scicli, Guglielmo Scimonello appartenente al Movimento Megafono, ha presentato un’interrogazione in merito ai “lavori di ristrutturazione e ammodernamento del campo di calcio a 11, nel complesso sportivo del “Polivalente” di Jungi”.

“Premesso che, l’Impresa ITAL Costruzioni S.r.l. assuntrice dei lavori di cui all’oggetto, reiteratamente ha sollecitato l’Ente comunale per la definizione dell’iter di fornitura per il completamento del manto erboso del rettangolo di gioco del campo di calcio a undici del “Polivalente”, senza aver ricevuto a tutt’oggi alcun riscontro, circa la definizione dell’iter relativamente ai mandati irrevocabili all’incasso, propedeutici alla fornitura del materiale;
Considerato che, il ‘pacchetto’ relativo alla fornitura del materiale per il completamento del manto erboso, potrà essere garantito dalla Ditta Mondo S.p.A., solo entro il 31 ottobre ’14, data in cui tale ‘pacchetto’ scadrà e subirà delle variazioni. Pertanto oltre tale data non sarà più possibile l’omologazione del campo di calcio a 11 del “Polivalente” di Jungi;
Visto che, l’accettazione del mandato di pagamento relativo ai lavori in oggetto, al fine di conferire procura irrevocabile all’incasso in favore delle seguenti ditte fornitrici: “Mondo S.p.A., The Green Sport Service S.r.l., Elettromeccanica Falla Aldo”, non è stato ancora autorizzato dal Comune di Scicli, a mezzo determina e/o delibera di Giunta, relativamente alle somme complessive di Euro 96.717,50, da erogare alle seguenti ditte fornitrici:
a) Ditta Mondo S.p.A – sede in Alba (CN) fornitura per Euro 66.660,00
b) The Green Sport Service S.r.l. – Sede in Palermo “ “ “ “ 20.663,50
c) Elettromeccanica Falla Aldo – sede in Scicli (RG) “ “ “ “ 9.394,00
____________
TOTALE Euro 96.717,50

… quale garanzia per poter i sopracitati fornitori, accessoriare i materiali necessari al completamento dei lavori.
Considerato che, i notevoli ritardi accumulati dalla mancanza di risposte, potrebbero indurre l’Impresa Ital Costruzioni S.r.l. ad adire le vie legali, a tutela dei propri diritti, con gravi danni erariali da parte dell’Amministrazione e dei funzionari responsabili;
Tutto ciò premesso: si chiede al Sindaco e, alla Giunta, di voler far conoscere:
1) – I motivi del mancato riscontro delle note inviate dalla ditta Ital Costruzioni S.r.l., in violazione alle norme sulla trasparenza;
2) – Se è stata adottata direttiva nei confronti del R.U.P. e/o Direzione dei lavori, per l’accoglimento della proposta;
3) – Se esiste relazione da parte del R.U.P. e/o Direttore dei lavori, dalla quale si evince la motivazione positiva e/o negativa che ha causato difficoltà all’impresa, lamentele degli operatori usufruitori della struttura sportiva e, dell’intera cittadinanza privata da quel sito molto importante, allo scopo precipuo di impegnare i giovani in un momento di grave crisi economica ed indispensabile a causa dell’inefficienza degli altri siti sportivi non utilizzati perchè privi dei requisiti previsti dalla sicurezza.
Il presidente del Consiglio è invitato a sottoporre all’emiciclo consiliare la presente interrogazione “urgente”, durante la seduta di oggi, mercoledì 22 ottobre ’14, ed al Sindaco di dare risposta orale, qualora fosse in condizione di possedere tuttti gli elementi chiesti; diversamente, fornire la risposta scritta entro i 10 giorni previsti dall’Art. 13, comma 3, del Regolamento consiliare”.

Articoli simili