Reteiblea

Grande edizione per l’Autogiro della provincia di Ragusa

settembre 15
12:54 2014

agirg4Utilitarie, sportive o fuoriserie, ma tutte accomunate dallo stesso sussiegoso fascino e dallo stesso, irresistibile profumo di chi è nato dalla matita e non dal computer, le splendide, ancora voluttuose signore a quattro ruote hanno deliziato gli occhi, forse anche un po’ “rispettosamente” invidiosi, dei tanti venuti ad ammirarle nella 19. “Rievocazione dell’Autogiro della provincia di Ragusa”, storico appuntamento con importanti ritorni anche di incoming (circa 200 partecipanti) come sempre molto ben organizzata dal Veteran Car Club Ibleo. agirg3Una due giorni di appassionante, affettuoso tuffo nel passato (non importa se vicino a lontano, il profumo è lo stesso, forte e struggente) in una vera e propria gara con cinque prove cronometriche, senza esagerare come impone l’età (anche se…) ma dai tempi rilevati con tutti supporti tecnologici di rito, seguiti dalle canoniche classifiche finali stilate dai cronometristi della Asd “Hyblea” di Ragusa. Dalla passarella iniziale di Ragusa, a Giarratana, Modica, Scicli, Donnalucata fino a Marina di Ragusa, le nostre strade hanno accolto, di sicuro anche loro con un pizzico di nostalgia, una straordinaria carovana: nel gruppo, Topolino B, 600 immacolate, Fulvie coupè, seicento, la Flaminia della Polizia Stradale, una Bmw 1954 carrozzata Devin per il mercato americano, la Ferrari Dino GT del 1975, una Lancia Flavia 6 posti 1970, una Fiat 1100 S 1952 carrozzata Farina, una Fiat 1500 carrozzata Usa “anni 40”, una Fiat 503 Torpedo del 1926 e tante altre, venute da tutta Italia (anche da Belluno) e da Malta. agirg2Dopo le verifiche tecnico-sportive, sabato le prime tre prove cronometriche: in viale Adelia Melilli a Ragusa, nella zona artigianale di Giarratana e in via Falcone di nuovo a Ragusa. Domenica mattina la quarta prova cronometrica in viale del Fante, poi via verso Modica e Scicli prima della conclusiva quinta prova sul lungomare Andrea Doria di Marina di Ragusa. Il successo nella classifica “Assoluti” è andato all’equipaggio Amico-Barbone su Fiat Dino 2400 del 1972, davanti a Veninata-Gurrieri su Alfa Romeo 1900 Spider del 1963 e Veninata-Arezzo su Porsche 356 del 1955. Risultati e classifiche finali su http://regolarita.ficr.it. Chiusura con le premiazioni e il pranzo al Mediterraneo. agirg1

Articoli simili