Reteiblea

Per una Ibla più bella…

Per una Ibla più bella…
Dicembre 31
19:492020
Quali iniziative per Ragusa Ibla?
Parliamo delle azioni in corso per migliorare la fruibilità e rendere ancora più attrattivo il borgo barocco.
La criticità maggiore riguarda l’accessibilità ed è nell’interesse di tutti che si riduca il flusso dei veicoli privati su strade storiche che non sono attrezzate per ricevere volumi di traffico importanti. Potrà accedere chi ne ha diritto, quindi i residenti e a seguire i titolari di attività, ma certamente dovrà essere scoraggiato, anzi impedito, l’utilizzo del veicolo privato per le altre categorie.
Al tempo stesso però dobbiamo far sì che tanta gente vada a Ibla a trascorrere il proprio tempo libero, offrendo delle comode alternative. Più d’una.
Abbiamo individuato nell’ampio parcheggio Colombardo, nei pressi di via G. Di Vittorio e quindi pratico per chi entra in città e non distante da Ibla, lo spazio per realizzare un’attività di “Park and Ride”, ovvero parcheggiare comodamente e da lì prendere una navetta, come accade nei borghi di tutta Italia.
Recupereremo inoltre il parcheggio di Largo San Paolo, per il quale è stato approvato il progetto definitivo, e realizzeremo parcheggi lungo la Circonvallazione. Con un marciapiede a sbalzo, che permetterà di ammirare il panorama, amplieremo infatti via Ottaviano per consentire sia il doppio senso di circolazione, sia due file di parcheggi. Sarà l’unica strada di Ibla in cui si potrà arrivare con la propria vettura.
C’è infine una novità importante sulla questione di cui più si dibatte da molto tempo: il parcheggio multipiano di via Peschiera. Secondo recentissime leggi regionali l’iter autorizzativo per avviare i lavori non dovrà più passare dalla Regione ma dovrà essere espletato dagli uffici tecnici comunali. La documentazione necessaria a ottenere la famosa Vas è già predisposta quindi adesso potremo seguire una procedura più snella. Ci vorrà poi del tempo per avviare i lavori ma è importante che l’iter, finalmente, si sblocchi.
Procederemo inoltre con opere di manutenzione, avviate ai Giardini Iblei e che riguarderanno anche scalinate e basole, con un regolamento per i dehors, così da dare un decoro uniforme, e con il camuffamento dei mastelli per la differenziata.
Infine una notizia per il nostro patrimonio artistico: è in corso il restauro dell’organo del Duomo di San Giorgio, uno strumento musicale tra i più importanti del suo genere in Europa. Abbiamo recuperato le risorse necessarie per riportarlo allo splendore originale, contribuendo così in maniera concreta al pregio del nostro borgo.

About Author

Stefano Ferrera

Stefano Ferrera

Related Articles