Reteiblea

Vietato stazionare in 30 aree. L’ordinanza sindacale

Vietato stazionare in 30 aree. L’ordinanza sindacale
Novembre 12
20:23 2020
Divieto di stazionamento in: Piazzetta di via Cultrone/Ramelli; Slargo dove è installato un tabellone di basket di via Cultrone; Piazzale mercato contrada Selvaggio (parcheggio ingresso tribuna “B” e curva stadio comunale A. Campo); Slargo via Fucà; Via Almirante (zona limitrofa distributore “H24”); Piazzetta via Lussemburgo; Piazzetta compresa tra la via A. Sordi e la via P. Stoppa (via G. Martorana); Via Ercolano (zona antistante e limitrofa bar “Prima Classe”); Via Gen. Cadorna (zona antistante scuola infanzia “Isola Felice”); Slargo via prof. Giovanni Licitra; Piazza A. Magnani; Piazzetta via P. Borsellino; piazzetta via Ragazzi del 99; Piazzetta via Aldo Licitra; Piazzetta via L. Monaco; Aree di parcheggio lungo via L. Busacca; Slargo antistante via Pio La Torre 9;  Area limitrofa “McDonald” (comprese via Golgi e viale delle Americhe); Piazzetta e campo di basket via Calipari;  Piazzetta via Falcone; Piazzetta via Forlanini (area dove si svolge il mercatino); Piazzetta via Mongibello adiacente attività “Leggio Ferramenta”; Piazzette limitrofe (sopra e sotto) alla Chiesa del Sacro Cuore; Zona antistante il centro commerciale “Le Masserie” entrambe le aree di parcheggio su due piani;  Piazza Matteotti; Piazza San Giovanni; Villa comunale di via Archimede; Villa comunale c.d. “Margherita”; Nel fine settimana (giorni di venerdì sabato e domenica) dalle ore 05:00 alle ore 22:00: Porto turistico; Piazza Torre; Piazza Duca degli Abruzzi. 

 
  Il sindaco ha firmato un’ordinanza, che entrerà in vigore domani, che prevede il divieto di stazionamento in tutte quelle aree in cui si verificano ancora fenomeni di assembramento. Le zone in questione sono state individuate dalla Polizia Municipale attraverso il presidio del territorio e le segnalazioni dei cittadini. A seguito della riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza, che il Prefetto ha convocato stamattina su richiesta del sindaco Peppe Cassì con i rappresentanti di Questura, Guardia di Finanza, Carabinieri e alla presenza dei vertici di Asp, il primo cittadino ha emanato un’ordinanza (allegata) che prevede il divieto di stazionamento in tutte quelle aree, individuate dalla Polizia Municipale attraverso il presidio del territorio e le segnalazioni dei cittadini, in cui si verificano ancora fenomeni di assembramento.
Nell’ordinanza  – dichiara il sindaco Peppe Cassì – abbiamo indicato una trentina di siti tra piazzette, ville e parcheggi in cui alcuni ragazzi, ma anche anziani e non solo, sono soliti ritrovarsi in orari pomeridiani senza rispettare le prescrizioni attualmente in vigore: in queste zone, dalle 16 alle 22, sarà vietato stazionare. Si potrà quindi attraversare questi luoghi per andare nelle proprie abitazioni, negli esercizi commerciali e nelle attività lavorative legittimamente aperte ma non ci si potrà fermare. La stessa misura sarà valida il venerdì, sabato e domenica per alcune zone di Marina di Ragusa, con orario esteso a tutto il giorno.
In Prefettura l’attuale situazione sanitaria è stata analizzata a tutto tondo e si è fatto ovviamente un punto anche sui tamponi. Come sapete, lo scorso weekend su indicazione della Regione si è avviato uno screening di massa sulla popolazione delle scuole superiori: la procedura continuerà anche sabato, domenica e lunedì ma sarà ora estesa anche alla popolazione delle scuole di competenza comunale, quindi primarie e secondarie di primo grado, a cominciare dalla “Quasimodo”, istituto in cui si sono registrati più contagi, come concordato con i dirigenti scolastici.
Lo screening, che ricordiamo è su base volontaria, non si effettuerà più nei pressi dell’ex Ospedale Civile ma al Teatro Tenda comunale di via Spadola, spazio più ampio e al quale si accederà con la propria auto in un percorso obbligato con entrata e uscita separate”.
Di seguito l’ordinanza integrale: 
 

About Author

Stefano Ferrera

Stefano Ferrera

Related Articles